Home Costume e società Auschwitz, 27 gennaio: il Giorno della memoria

Auschwitz, 27 gennaio: il Giorno della memoria

705
CONDIVIDI

Il 27 gennaio si celebra in tutta Italia il Giorno della memoria, istituito con la legge 211 del 20 luglio 2000 “al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.” Ma non tutti lo sanno. Sembra che un tedesco su cinque tra i 18 e i 29 anni non sappia cosa sia Auschwitz nè dove si trova.

La ricerca, condotta dall’istituto Forsa tra il 19 e il 20 gennaio su un campione di mille persone circa, mostra inoltre che il 40% dei tedeschi vorrebbe poter tracciare una linea con il passato, una cifra in calo, in confronto al 1994, quando a voler dimenticare tutto era il 54% degli intervistati. Il 65% dei tedeschi afferma di non sentire delle responsabilità particolari in merito alle altre persone a causa della storia.