Home News Cronaca Blitz a Cortina, parla il sindaco

Blitz a Cortina, parla il sindaco

337
CONDIVIDI

L’azione dell’Agenzia delle Entrate dello scorso week-end a Cortina d’Ampezzo, nota località turistica delle Dolomiti, ha suscitato molte polemiche e persino alcune critiche, soprattutto nel mondo politico, nonostante i dati resi noti sull’operazione abbiano confermato, se ancora ce ne fosse bisogno, la gravità del problema dell’evasione fiscale in Italia.

Tra le critiche più veementi, c’è quella del sindaco di Cortina, Andrea Franceschi: l’immagine della sua città festaiola e sregolata finita su tutti i quotidiani e i telegiornali proprio non gli sta bene. ”Dalle prime verifiche effettuate ascoltando direttamente gli operatori controllati – ha dichiarato – è emerso che i dati forniti dall’agenzia delle Entrate sono stati palesemente manipolati per fare notizia e giustificare un’azione da Stato di polizia. Pretendiamo un’operazione di trasparenza e di verità”. Il sindaco ha aggiunto che ”i 58 casi individuati, anche se riguardassero tutti degli evasori fiscali, corrisponderebbero a poco più dello 0,1% sulle circa 50.000 presenze a Cortina del giorno 30 dicembre”. ”Basta questo – si è chiesto – per dipingere tutti i turisti di una località come evasori?

Altre critiche al blitz di Capodanno sono arrivate dalla Confcommercio di Cortina d’Ampezzo, che ha definito l’operazione svolta dall’Agenzia delle Entrate uno ”show mediatico”: secondo i commercianti ”il disturbo creato ai clienti, la data scelta per i controlli, l’occupazione da parte dei funzionari di tavoli ai ristoranti e bar, il dispiego di forze che non ha precedenti in Italia nemmeno per la cattura di un boss mafioso, sono la prova che si è trattato di un’operazione spettacolo voluta da chi ha usato il palcoscenico di Cortina per diffondere l’equazione Cortina = commercianti = evasori, equazione che rifiutiamo in modo netto”.

1 COMMENTO

  1. Scusate tanto ma in questo periodo di crisi e di recessione a Cortina è avvenuto un miracolo! E’ la classica eccezione che conferma la regola, perché gli affari e le vendite di fine anno sono aumentate fino al 400 %. Ditemi se è poco!? Siamo seri. Come fa il Sindaco a lamentarsi se gli affari sono cresciuti così tanto. Qualsiasi commerciante o imprenditore sarebbe disposto a sopportare qualche fastidio o disturbo in cambio della moltiplicazione delle entrate! Non vi pare?!

Comments are closed.