Home News Cronaca Coldiretti lancia allarme, scorte esaurite e boom di prezzi

Coldiretti lancia allarme, scorte esaurite e boom di prezzi

333
CONDIVIDI

La mobilitazione degli autotrasportatori ha messo l’Italia in ginocchio da Nord a Sud. Caos e disordini regnano in tutto il Paese mentre le scorte di viveri lentamente cominciano ad esaurirsi. A lanciare l’allarme è la Coldiretti: cinquantamila tonnellate di prodotti alimentari deperibili al giorno tra latte, fiori, frutta e verdura che quotidianamente lasciano le aziende agricole e le stalle rischiano di essere buttati mentre nei negozi e nei supermercati le ultime scorte saranno esaurite entro un paio di giorni ma già adesso mancano molti prodotti e si registrano speculazioni al consumo sui prezzi che per alcuni ortaggi sono aumentati anche del 40 per cento.

La protesta, che continuerà fino a venerdì, per  Trasporto unito è regolare. ”Non c’è stata alcuna illegalità”. Lo ha sottolineato, Maurizo Longo, segretario generale della sigla Trasporto unito che ha lanciato la protesta dei tir con blocchi in tutta Italia. ‘‘Noi abbiamo un codice di autoregolamentazione che abbiamo rispettato fino in fondo. Tanto è vero che laddove ci sono state situazioni di tensione abbiamo allentato. Oggi abbiamo 150 punti che sono da noi registrati e sono stati comunicati alle questure – ha aggiunto – per cui a nostro giudizio, salvo qualche situazione di tensione che abbiamo stemperato, addirittura abbiamo sciolto alcuni presidi, la protesta è regolare”.

“Anzi – ha spiegato Longo – abbiamo dato indicazioni di trasportare carburanti e derrate alimentari laddove necessario”. Rispetto all’ordine di rimuovere i blocchi Longo ha precisato: “A noi allo stato attuale non risultano blocchi. Risulta invece un clima di partecipazione”.