Home News Cronaca Costa Concordia, svelato il mistero della donna moldava

Costa Concordia, svelato il mistero della donna moldava

252
CONDIVIDI

Dopo una breve pausa sono riprese le ricerche sulla Costa Concordia, la nave inabissatasi lo scorso venerdì nell’isola del Giglio. Altre due vittime sono state identificate. Si tratta di due cittadini francesi. Stamani a Costa Crociere ha sospeso il comandante Francesco Schettino. La compagnia si è costituita parte offesa del disastro navale del 13 gennaio davanti alla procura della Repubblica di Grosseto

Intanto si è fatto luce sul giallo della misteriosa moldava a bordo della Costa Concordia vista accanto al comandante prima a cena e poi in plancia al momento del naufragio: si tratta di Domnica Cermotan, 25 anni. Lo scrive il sito online di un quotidiano Adevarul.md, secondo cui la giovane faceva parte fino a poco fa dell’equipaggio della nave. La ragazza era in vacanza sulla Concordia, era il suo regalo di compleanno. La Cermotan è di origini moldave, ha il passaporto rumeno e vive a Bucarest.

Secondo quanto raccontato dalla stessa la notte del naufragio era con Schettino. Ha aggiunto di essere un membro dell’equipaggio e ha difeso l’operato del comandante della Concordia che, secondo quanto da lei dichiarato, avrebbe ”salvato migliaia di persone”. La giovane racconta alla tv del suo paese che al momento dell’ impatto della nave con gli scogli era a cena e di essere poi salita sul ponte per tradurre in russo le informazioni fornite dagli ufficiali.

Gli inquirenti però la stanno cercando per andare avanti nelle indagini in quanto la Cemortan non sarebbe presente negli elenchi dei passeggeri e vogliono capire a che titolo la donna si trovasse a bordo della Costa Concordia. I pm di Grosseto vogliono ascoltare la 25enne anche per avere informazioni più dettagliate su quei terribili istanti in cui il transatlantico ha impattato sulle rocce.

E’ stato lo stesso Schettino ad avere fatto il nome della donna durante l’interrogatorio di garanzia davanti al gip: il comandante avrebbe detto che la giovane moldava era ospite di un altro ufficiale ed era stata invitata in plancia ad assistere dalle vetrate del quadrato di comando allo spettacolo dell’isola del Giglio illuminata.