Home News Cronaca Fincantieri: la Fiom indice sciopero generale

Fincantieri: la Fiom indice sciopero generale

637
CONDIVIDI

La Fiom – Cgil ha annunciato con una nota lo sciopero generale di 8 ore di tutte le lavoratrici e  i lavoratori del Gruppo Fincantieri per il mese di gennaio: gli operai protestano ”contro l’accordo separato e per la sua modifica, da effettuarsi con modalità che verranno decise dal Coordinamento nazionale Fincantieri convocato per lunedì 16 gennaio a Roma”.

Si era svolto martedì l’incontro con il Ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, per discutere della vertenza Fincantieri. Secondo il sindacato però l’incontro ”non ha modificato la situazione che si è determinata con l’accordo separato sulla riorganizzazione sottoscritto il 21 dicembre scorso”. Passera ha assicurato che la Fincantieri non chiuderà, ma l’annuncio non ha tranquillizzato il lavoratori, che temono i tagli previsti dal piano di riorganizzazione dell’azienda, che entro due anni prevede nuovi licenziamenti.

Nel corso dell’incontro la Fiom ha espresso con decisione al Ministro ”la necessità di un intervento del governo per modificare il piano presentato dall’Azienda, soprattutto nelle parti che determinano la cancellazione della missione produttiva dei cantieri di Sestri Ponente e di Castellammare di Stabia, il taglio agli organici di oltre 1.200 addetti e l’ulteriore esternalizzazione di funzioni e attività”.

Ieri è stata un’altra giornata di proteste: i lavoratori hanno bloccato l’autostrada a Genova e in segno di solidarietà con loro è scesa in piazza anche il sindaco, Marta Vincenzi: ”Genova è una città strategica per il Paese – ha dichiarato alle telecamere del Tg3 – Non stiamo chiedendo un favore a Genova, stiamo dicendo salvate l’Italia”.