Home News Cronaca Tragedia Costa Concordia, trovata la tredicesima vittima

Tragedia Costa Concordia, trovata la tredicesima vittima

573
CONDIVIDI

Il ”naufragio dei misteri”, come è stato definito da molti, ha la sua tredicesima vittima. Si tratta di una donna il cui ritrovamento è avvenuto attorno alle 15,20 sul ponte 7, a poppa di Costa Concordia, nella zona sommersa della nave. Le operazioni di recupero sono in corso e al momento non è possibile stimare il tempo necessario all’operazione. E’ salito così a 13 il numero dei cadaveri ritrovati sulla Costa Concordia, la nave naufragata venerdì 13 gennaio dsvanti all’isola del Giglio.

Intanto, tra altre vittime accertate nel naufragio della nave, vi sarebbe anche quello di una persona non ancora identificata e che probabilmente non era registrata a bordo. E’ quanto ha precisato oggi il Capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, che ha tenuto a sottolineare come potrebbero esserci state a bordo della nave alcune persone, di fatto, clandestine.

L’attenzione delle indagini si sta concentrando anche sulla manovra del cosiddetto ”inchino” che, secondo le dichiarazioni del comandante Francesco Schettino, chiama direttamente in causa la compagnia Costa.”Ci sono altre responsabilità”, ha detto Schettino al Gip di Grosseto, ricostruendo le cause del naufragio davanti all’isola del Giglio.

Quella dell’inchino è ”una prassi ricorrente in tutto il mondo”e Costa Crociere ne era a perfettamente a conoscenza, accusa Schettino. Quanto alla manovra di avvicinamento, che ha preceduto il disastro della Concordia, il 13 gennaio, il comandante della Concordia ha raccontato che l’inchino ”era stato pianificato e voluto” dalla compagnia armatrice.