Home News Cronaca 20enne stuprata all’uscita della discoteca

20enne stuprata all’uscita della discoteca

Il giovane fermato avrebbe detto che il rapporto era consenziente

558
CONDIVIDI

Brutale aggressione nei confronti di una ragazza di 20 anni avvenuta a Pizzoli (L’Aquila), nel parcheggio di una discoteca. Il giovane sarebbe stato fermato dal proprietario del locale e avrebbe negato, dicendo che c’era stato un rapporto sessuale e che la ragazza era consenziente. La ragazza è stata ritrovata per terra seminuda e svenuta con evidenti ferite all’addome e nelle parti intime ed ora ricoverata all’ospedale de L’Aquila.

Ancora nessun provvedimento per l’aggressore, in quanto la sua versione dovrà essere confrontata con quella della vittima e con i riscontri scientifici. Intanto si è scoperto che la giovane è originaria di Tivoli ed è a L’Aquila per motivi di studio. Al momento è ancora in stato di shock. A seguito dell’intervento ha ricevuto numerosi punti di sutura alle zone intime perdendo anche parecchio sangue. Le indagini proseguono ascoltando le persone informate dei fatti.