Home Costume e società Napoli e Torino, immigrati organizzano Mutanda day contro tassa di soggiorno

Napoli e Torino, immigrati organizzano Mutanda day contro tassa di soggiorno

La manifestazione Mutanda day, contro la tassa di soggiorno, davanti alle Prefetture delle due città

604
CONDIVIDI

Nonostante la pioggia e il freddo tanti gli immigrati che sono scesi in piazza del Plebiscito, a Napoli, questa mattina, con filo, mollette e mutande per dire no alla tassa di soggiorno.
Hanno appeso le loro mutande davanti alla Prefettura contro l’aumento a 200 euro, previsto dal governo, per il rilascio del permesso di soggiorno per gli extracomunitari.

Secondo loro la tassa colpisce i più deboli. Gli extracomunitari hanno consegnato un lettera in Prefettura per spiegare le ragioni della protesta.

Anche gli immigrati di Torino hanno protestato davanti alla Prefettura della città. In cinquanta si sono mobilitati. ”Consegniamo le mutande come dono al governo Monti, se questo serve a salvare la nave Italia in questo clima di crisi che stiamo pagando anche noi migranti – ha dichiarato Soumahoro Aboubakar Responsabile nazionale immigrazione Usb – in cambio però della cancellazione della tassa xenofoba sui permessi di soggiorno”.