Home News Cronaca Napoli, parte il servizio: Taxi per tutti

Napoli, parte il servizio: Taxi per tutti

577
CONDIVIDI

Dal 16 febbraio entreranno in vigore le nuove tariffe predeterminate dei taxi. L’iniziativa “Taxi per tutti”, presentata la scorsa settimana in Comune dal Sindaco de Magistris e dall’Assessore alla Mobilità Anna Donati, è frutto di un accordo sottoscritto dall’Amministrazione Comunale con i rappresentanti dei conducenti delle auto pubbliche nell’ambito della “Commissione Consultiva per il trasporto pubblico non di linea” il 5 dicembre 2011. La firma dell’accordo è arrivata dopo lunghe trattative e verifiche effettuate con i rappresentanti dei taxisti per disegnare le due aree a contorno della ZTL del Centro Antico, dove saranno applicate le tariffe a 6 e 8 euro, valide H24, 7 giorni su 7, festivi compresi, così come previsto per le precedenti tariffe predeterminate e in conformità alle norme e ai regolamenti regionali e comunali in vigore.

In un incontro avuto ieri presso l’Assessorato alla Mobilità, l’Assessore Donati ha ascoltato le preoccupazioni manifestate dalle Organizzazioni Sindacali dei taxisti sulla scarsa remunerazione delle nuove tariffe predeterminate. L’Assessore ha ribadito che l’iniziativa “Taxi per tutti” ha l’obiettivo di incrementare l’attività lavorativa dei conducenti delle auto pubbliche, rispondendo alla richieste avanzate in questo senso dalle stesse rappresentanze dei taxisti e dagli utenti. Si è concordato, invece, sulla necessità di contrastare l’abusivismo e su un più accurato controllo delle corsie preferenziali, entrambi obiettivi di interesse comune.

L’iniziativa “Taxi per tutti”, è anche l’occasione per diffondere la conoscenza delle tariffe predeterminate già esistenti di cui in tanti, non solo i turisti, non hanno esatta cognizione. A questo scopo sulle vetture saranno esposti nuovi tariffari, con una grafica più leggibile e con ben evidenziate le tariffe predeterminate. Sarà disponibile anche la versione in inglese per i turisti e gli ospiti della nostra città.

Una mappa esplicativa, posta sul retro del tariffario, faciliterà l’immediata comprensione delle aree o delle località da e per le quali sarà possibile richiedere l’applicazione di una tariffa prefissata. Il cliente dovrà richiederla al conducente del taxi prima dell’inizio della corsa. Sempre prima della partenza al cliente dovrà essere rilasciata dal conducente dell’auto pubblica una ricevuta con l’ammontare previsto e non dovrà essere avviato il tassametro. Insomma, prima di partire il cliente sarà sicuro della spesa.

“Taxi per tutti rappresenta un’importante tessera del puzzle di provvedimenti e servizi costruiti in questi mesi attorno alla nuova ZTL del Centro Antico – ha detto l’Assessore alla Mobilità Anna Donati – che si concretizza a seguito dell’allargamento delle pedonalizzazioni di alcune aree significative della città, l’istituzione di nuovi servizi di trasporto pubblico a servizio del Centro (“C55” e “C57”), e l’incremento delle corse notturne con il “Bus by Night” per favorire gli spostamenti del popolo della notte e di chi lavora. La strategia seguita per costruire una ZTL di vaste dimensioni, come è quella del Centro Antico, è stata quella dei piccoli passi e del serrato confronto con tutte le rappresentanze dei residenti e delle categorie commerciali che operano in quei 120 ettari di territorio. Un confronto, a volte complesso e non privo di difficoltà, che ha consentito di apportare miglioramenti al progetto iniziale.

Comune di Napoli