Home Lifestyle New York, lusso e relax per l’Atelier Max Mara

New York, lusso e relax per l’Atelier Max Mara

600
CONDIVIDI

Max Mara ha scelto il negozio monomarca su Madison Avenue, trasformato per l’occasione in un lounge di aeroporto, per presentare la sua linea di dieci cappotti couture/jogging, tutti ispirati alla donna che viaggia.

L’idea della location è arrivata dal film “V.i.p.”, con Elizabeth Taylor e Richard Burton, ambientato nella lounge di un grande aeroporto, ma “il concetto alla base – spiega Laura Lusuardi, coordinatore moda Max Mara – è quello di unire il lusso della ‘first class’ con il relax necessario alla donna contemporanea abituata a viaggiare per lavoro o per piacere. I capi – tutti nelle tonalità di grigio, nero e cammello – prediligono fibre lussuose come cashemire, drap di puro cammello e visone, materiali esotici come struzzo e coccodrillo per la ‘Margot’, la più classica delle borse targate Max Mara e cavallino per i mocassini a pantofola”.

La linea ‘Atelier’ viene distribuita attraverso una rete selezionatissima di sole 60 boutique nel mondo.
La casa di moda italiana, fondata a Reggio Emilia nel 1951 da Achille Maramotti ha, da poco, festeggiato i 60 anni della sua attività  è oggi una delle più importanti a livello mondiale, consta di 23 linee complessive, ha oltre 2.000 boutique in 105 paesi e più di 4.500 dipendenti suddivisi in varie sedi.