Home Varie News Napoli, Giunta Provinciale sfratta Questura per morosità

Napoli, Giunta Provinciale sfratta Questura per morosità

769
CONDIVIDI

Non paghi l’affitto? Ti sfratto! E’ la nuova politica adottata dalla Giunta Provinciale di Napoli, creditrice di quasi un milione e mezzo di euro di fitti arretrati, che ha deciso di passare dalle parole ai fatti citando in giudizio il Ministero dell’Interno per il mancato pagamento di diversi canoni di locazione riguardo l’immobile sito nella storica Via Medina dove sono ospitati, da diversi decenni, gli Uffici della Questura di Napoli.
“E’ un atto abbastanza forte quello della giunta Cesaro. Un atto che senza alcun dubbio rende
ampiamente il senso delle condizioni in cui versa attualmente il Comparto Sicurezza” afferma Giulio
CATUOGNO, Segretario Generale Provinciale di Napoli del sindacato Co.I.S.P., il Coordinamento per
l’Indipendenza Sindacale delle Forze di Polizia.
“I tagli selvaggi effettuati dai vari governi che si sono succeduti negli ultimi anni non hanno fatto altro
che aggravare la già difficile situazione in cui si trovavano le varie forze di Polizia” – continua
Catuogno. E aggiunge: “Questa Segreteria Co.I.S.P. di Napoli ha avuto modo, già in passato, di
denunciare tutte le anomalie venutesi a creare a seguito dei tanto decantati tagli alla spesa pubblica.
Tagli che non hanno fatto altro se non provocare disagi e disfunzioni a discapito della sicurezza dei
cittadini”.

I poliziotti napoletani, dunque, impegnati quotidianamente nella lotta alla criminalità, si potrebbero ritrovare presto senza una sede dove operare. Da non dimenticare il fatto che devono far fronte, autotassandosi, anche alla mancanza di materiale primario, supporti e mezzi per svolgere le attività di Polizia: la penuria di carta, di toner per fotocopiatori e stampanti, quella di computer e addirittura la semplice impossibilità di adoperare delle autovetture perché non vi sono fondi per riparare una banale foratura.

“Quello della Questura di Napoli non è certamente un caso isolato – sottolinea ancora Catuogno –
Nella medesima situazione si trovano quasi tutti gli Uffici di Polizia dislocati sul territorio nazionale. E
la decisione della giunta Provinciale di Napoli potrebbe risultare da apripista a tutte le altre
amministrazioni pubbliche che si trovano in una posizione creditizia causata dalla mancata
corresponsione di canoni di affitto per strutture in uso alla Polizia di Stato”.
E conclude: “E’ senza dubbio una vicenda paradossale e imbarazzante. Nel caso in cui un mancato
accordo inducesse il Tribunale a deliberare lo sfratto per gli Uffici della Questura, verranno impiegati
in servizio di ordine pubblico gli stessi poliziotti da sfrattare ?