Home Lifestyle Cinema Napoli, presentato Il Malacarne di Antonio Colantuono con Lino D’angiò

Napoli, presentato Il Malacarne di Antonio Colantuono con Lino D’angiò

621
CONDIVIDI

Antonio Colantuono e Lino D'AngiòSi è svolta questa mattina al Cinema Modernissimo di Napoli la presentazione del cortometraggio “Il Malacarne” di Antonio Colantuono. Presente, oltre all’autore, anche Lino d’Angiò, il protagonista, che nel cortometraggio indossa i panni di un boss della camorra. Assenti per impegni di lavoro gli altri componenti del cast: Francesco Paoloantoni, Patrizio Rispo e Luca Sepe.

Si tratta di una storia tragicomica prodotta da Ac Communication che si propone di indurre lo spettatore a rifettere come dichiara lo stesso autore.

L’idea nasce con lo scopo di produrre un video musicale per la canzone di Colantuono “Il Malacarne” uscita nel 2010, da qui si realizza un vero e proprio cortometraggio a cui il brano fa solo da colonna sonora e accompagna lo scorrere delle immagini giornalistiche.

“Con la realizzazione di questo progetto – spiega Colantuono – ho voluto porre l’accento su diverse question. Innanzitutto, così come accade per la canzone, il cortometraggio vuole essere un faro su quanto la camorra abbia influito nel contesto artistico napoletano e non soltanto. Nella storia Antonio è un artista che in modo semplice, da privinciale, cerca un talent scout per emergere. Alla fine lo trova in un boss della camorra che lo ridicolizza. C’è poi la morbosità dei giornalisti che focalizzano la loro attenzione più sulla dinamica dell’incidente, mettendo in secondo piano la persona andata via. Ho voluto creare una sorta di videoclip letto in una chiave un po’ diversa – aggiunge – in quanto diventa un cortometraggio. Non sono un regista, ho scritto semplicemente una mia idea e ho avuto il coraggio di metterla in scena. Per me è fondamentale tramandare il messaggio e non altro”.

Locandina il MalacarnePresente, oltre all’autore, anche Lino d’Angiò, il protagonista, che nel cortometraggio indossa i panni di un boss della camorra. Assenti per impegni di lavoro gli altri componenti del cast: Francesco Paoloantoni, Patrizio Rispo e Luca Sepe.

“E’ un personaggio che io avevo un po’ in qualche ripostiglio – dichiara Lino D’Angiò – e l’ho fatto uscire. Parla con una sorta di parlesia incomprensibile che crea un po’ di problemi ad Antonio ma non solo a lui. E’ un personaggio che non ho mai fatto in televisione ma che prende spunto dalla realtà. Questo personaggio è divertente per me perchè appartiene ad un momento difficile della mia vita. C’è stato un momento in cui ho incontrato una persona che parlava come lui e io avevo difficoltà a comprendere quello che diceva e quindi avevo il terrore di dire sì o no perchè quel sì o quel no poteva cambiare la mia vita. Questa cosa mi ha sempre divertito e pensavo ad un personaggio così quando Antonio mi ha proposto questo progetto sono andato a ripescarlo”.