Home Università Napoli, studenti dichiarano redditi falsi alla Federico II

Napoli, studenti dichiarano redditi falsi alla Federico II

642
CONDIVIDI

Tasse alte all’Università? Un modo per pagare di meno gli studenti della Federico II di Napoli l’hanno trovato: spostare la residenza. Uno studente su cinque ha autocertificato falsamente redditi bassi per pagare il minimo delle tasse universitarie. “Semplicemente si mettono come residenza a casa di qualche parente, magari una persona anziana sola con basso reddito. Così compaiono nel loro stato di famiglia, non c’è bisogno di dare spiegazioni per questo cambio, e così uno paga di meno secondo quella fascia di reddito”, ha dichiarato uno studente a Tmnews. La Guardia di Finanza si è subito attivata per scovare i finti poveri.

“Puoi mettere anche che vivi fuori Napoli così hai altri sconti e sei più alto in graduatoria”. Su 100mila iscritti all’ateneo la metà rientra nelle prime cinque fasce di reddito che arrivano a circa 550 euro all’anno. I furbetti delle tasse universitarie che sono stati pizzicati dovranno mettersi in regola pagando gli arretrati e una sanzione amministrativa.