Home Varie News Carceri italiane, per l’estate 2000 posti in più

Carceri italiane, per l’estate 2000 posti in più

452
CONDIVIDI

Giovanni Tamburino il direttore del  Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria nell’ambito di un convegno sulle carceri a Firenze organizzato da Legautonomie, a  proposito del sovraffollamento carcerario si esprime così ai giornalisti: “Al fenomeno del sovraffollamento carcerario pensiamo di far fronte in parte entro l’estate con 2000 posti in più recuperando strutture inutilizzate e aprendo istituti nuovi. Abbiamo due istituti nuovi già consegnati e altri due nuovi che arriveranno ma questo non è sufficiente perchè il rapporto tra posti disponibili e detenuti è ancora squilibrato, il dato ufficiale è di 45mila posti a fronte di 66mila reclusi. Un tasso di sovrappopolazione che è tra i più alti d’Europa e questo francamente è inaccettabile”.

Anche sulla questione dell’affidamento a privati della gestione e costruzione delle carceri Giovanni Tamburino esprime qualche perplessità: “La norma esiste e ammette questa possibilità ma altra cosa è che questa venga praticata, è una questione da affrontare in modo laico e concreto vedendo il rapporto tra costi e benefici. Esiste un’esperienza in Francia ma non sempre questa soluzione ha dato esiti positivi”.