Home News Curiosità Gardaland: tutta un’altra dimensione

Gardaland: tutta un’altra dimensione

408
CONDIVIDI

Gardaland - Montagne russe Magic MountainGardaland, situato a Castelnuovo del Garda nei pressi di Peschiera, è stato fondato nell’oramai lontano 1975 da imprenditori locali.
Da allora il parco è molto cresciuto, con novità strabilianti  aggiunte di anno in anno.
Il successo, sicuramente non aspettato, che riscuote negli ultimi decenni il concetto di “parco divertimento” (prima negli Stati Uniti e successivamente in Italia e in Europa), ha obbligato Gardaland ad ampliarsi migliorando la qualità delle attrazioni offerte, la loro spettacolarità e il continuo rinnovamento sviluppando nuova aree tematiche.
La scelta di continuo rinnovamento di Gardaland ha permesso a questo parco giochi di diventare il più conosciuto e frequentato in Italia, nonché il più divertente e variegato.
Alla fine degli anni Novanta Gardaland ha dovuto affrontare ampliamenti ancora maggiori per poter fronteggiare la temibile concorrenza nazionale ed europea (Eurodisney e Fantasylandia in modo particolare).
La vicinanza con il lago di Garda ha permesso alla proprietà del parco la costruzione di un molo di approdo per i battelli in navigazione sul lago. In questo modo è ora possibile raggiungere il parco di Gardaland evitando le strade sempre molto trafficate durante la stagione estiva e primaverile.
All’interno del parco tutti i visitatori hanno a loro disposizione innumerevoli bar, ristoranti,  punti di ristoro e negozi di gadgets, senza parlare delle numerosissime attrazioni e dei giochi adatti a grandi e piccini.

Di seguito le principali attrazioni del parco di Gardaland.

La Valle dei Re: prima Dark Ride costruita a Gardaland. Fuori si presenta come la fedele riproduzione della facciata del tempio egizio di Abu Simbel in scala 1/2; internamente, questa attrazione ricostruisce una tomba egizia profanata che, attraverso un percorso meccanizzato, il visitatore può osservare. E’ una della attrazioni più amate

I Corsari: è un’altra delle “dark-ride” di Gardaland . È un imponente percorso sotterraneo alla cui realizzazione parteciparono, nel 1992, trenta imprese diverse. Il percorso inizia alla stiva di un galeone spagnolo. Si sale su delle barche che scenderanno poi in un fiume sotterraneo e che trasporterà lo spettatore in mezzo a scene animate sul tema “Pirati della Tortuga”.

Jungle Rapids: questa classica attrazione di Gardaland consiste in un percorso acquatico su gommoni (emulazione delle rapide di un fiume) presente praticamente in ogni parco europeo (ma anche negli italiani Mirabilandia e Felifonte). L’attrazione è tematizzata riproducendo rovine birmane.

Tunga: percorso acquatico su canoe che attraversa la riproduzione di una jungla africana.

Canyons: semplicissima e simpatica attrazione che riproduce in un’area del parco di Gardaland un percorso in una miniera del far west.

Fuga da Atlantide: classico percorso acquatico presente a Gardaland come pure in ogni altro parco europeo (ma anche negli italiani Mirabilandia e Felifonte). Su dei barconi si affronta un percorso acquatico che scende poi ripidamente in uno specchio d’acqua sollevando grandi quantità d’acqua. Nel caso di Gardaland l’attrazione è tematizzata con statue di Nettuno e rovine finte.

Gardaland Theatre: grandissimo teatro realizzato in cemento armato e legno lamellare. È stato costruito sullo stesso sito dove fino al 2004 sorgeva il tendone del “Teatro Azzurro”, demolito per l’ormai esigua capacità. I prospetti del nuovo edificio sono stati tematizzati in funzione dell’area tematica sulla quale si affacciano. Contemporaneamente, sotto la platea del teatro, è stato preventivamente realizzato anche lo spazio che nel 2007 accoglie il nuovo cinema sensoriale.

Time Voyagers (novità 2007): nuovo cinema multisensoriale di Gardaland.

Il 19 Luglio Gardaland festeggiò il suo trentesimo compleanno proponendo uno spettacolo divertente e affascinante di fronte alla Valle dei Re, seguito da uno show pirotecnico a ritmo di musica.

Ma la novità del 2012 è la quarta dimensione, approdata anche a Gardaland. Stiamo parlando in particolare dell’Era Glaciale in 4D: una sofisticatissima tecnologia che trasforma la magia di un cartoon di grande successo in un’esperienza reale in quattro dimensioni. Un gigantesco schermo centrale in 3D, una piattaforma centrale a movimento robotizzato per 216 persone e numerosi effetti in sala: vibrazione delle poltrone, spruzzi d’acqua, neve, vento, bolle, pizzicamento gambe e aromi che invaderanno da non perdere. Sembrerà proprio di stare con i protagonisti nel Circolo dell’Antartide.

Buon divertimento!