Home Università Orientamento e Post Laurea Università degli Studi di Macerata, Master in Etica e sostenibilità del turismo

Università degli Studi di Macerata, Master in Etica e sostenibilità del turismo

783
CONDIVIDI

Attenzione ai valori etici coniugata alle competenze tecnico-economiche per riportare al centro del turismo l’uomo, così come i valori della socialità, della sostenibilità e della solidarietà, valori che possono rendere questo settore una leva importante per lo sviluppo.
Con questa finalità nasce a Macerata il Master universitario di Primo Livello in “Etica e sostenibilità del turismo” che sarà attivato dall’Università di Macerata per il prossimo anno accademico e ha attirato il sostegno convinto di altre importanti istituzioni come il Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del territorio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Regione Marche, l’Ufficio Nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della Cei e la Diocesi di Macerata, Tolentino, Recanati, Cingoli e Treia. Il bando sarà pubblicato nei prossimi mesi prima dell’estate sul sito “http://www.unimc.it/af”.

Il Master è “un ramo di un albero” della facoltà di Scienze della formazione, dove è attivo da tempo l’unico corso specifico della regione dedicato al turismo, che dal prossimo anno, grazie all’accordo con l’Università spagnola di Oviedo, permetterà di conseguire un doppio titolo internazionale.

“Il turismo – ha affermato il rettore Luigi Lacchè durante la presentazione del corso – non è una variabile indipendente, non è soltanto visitare luoghi, ma è una ricerca e una valorizzazione del contesto sociale e dei valori del territorio. Questo Master si connette bene alla visione che l’Università di Macerata ha abbracciato in quest’ultimo anno e mezzo, ossia quella di un Umanesimo che innova, che mette la persona al centro dei processi formativi”.

La stragrande maggioranza del patrimonio storico artistico delle Marche è quello religioso; la via Laureatana ha rappresentato dal 1.300 fino all’epoca moderna uno dei percorsi più significativi nella storia dell’Europa; i cinesi guardano all’Europa attraverso il filtro di Li Madou e, quindi, di Macerata.
“Non si può pensare
– ha rimarcato il vescovo Claudio Giuliodori – ad una dimensione del turismo che non sia strettamente legata alla Chiesa. C’è sempre stato un nesso tra pellegrinaggio e turismo: è impossibile non imbattersi in esperienze religiose. Questo Master coglie, dunque, un’esigenza fortissima. L’etica, in questo caso, è intesa come la valutazione delle sfide antropologiche e culturali che ci attendono”.

Diretto dal professor Gian Luigi Corinto, il corso sarà coordinato da Norberto Tonini, componente del Comitato mondiale per l’etica del turismo.
“Il Comitato
– ha annunciato – è molto interessato a divulgare il Master a livello internazionale e a sostenerlo con l’erogazione di borse di studio. Quello che proponiamo, non è un percorso utopico, ma basato su riscontri concreti. Il turismo è una realtà rilevante non solo per quanto riguarda i flussi economici, ma anche per la cultura”.
Il piano di studi è volto alla formazione di consulenti e manager all’interno di imprese turistiche, enti e istituzioni, fornendo competenze tecniche e professionali riguardanti una valutazione etica del turismo, facendo fronte alla sempre più marcata crisi dei valori etici e del rispetto dell’ ambiente. Come ha spiegato Daniela Verducci, una delle docenti del Master, si punterà molto sulla dimensione estetica dell’etica.

“L’esperienza della bellezza si ha non solo relativamente ai beni culturali, ma anche nei rapporti umani, di amicizia, nella gestione economica e nei percorsi che coniugano gusto e benessere”. Sono previste, inoltre, lezioni tenute in lingua inglese, nonché stage in aziende e enti selezionati e studio del web marketing.

 


Università degli Studi di Macerata