Home Costume e società Documentario per le due Roseto

Documentario per le due Roseto

296
CONDIVIDI

I rapporti di amicizia consolidati un anno fa dal gemellaggio tra Roseto Valfortore e Roseto in Pennsylvania, cittadina formata dai primi rosetani emigrati negli Stati Uniti, hanno reso possibile trasformare la Roseto italiana in un set cinematografico per tutto il fine settimana. Dal 7 al 9 settembre Charisse Manzi, una produttrice di Los Angeles (California) e una sua assistente, hanno condotto interviste e registrato scene di vita quotidiana.

Raccontare la storia migratoria di Roseto Valfortore, intervistando le figure-chiave che hanno scritto l’economia e la vita sociale di questo borgo del subappennino dauno, in provincia di Foggia. Lo scalpellino del paese, il mugnaio, il fabbro ed altri attori importanti della vita paesana. Immagini fissate dal tempo e che solo l’incedere del progresso ha relegato a miti di una vita passata.

Il materiale girato sarà unito a quello prodotto in America a formare un unico documentario che descriverà le relazioni tra i due paesi e risponderà a quesiti di carattere storico, sociale, economico e culturale.

A coordinare il programma di lavoro è stata l’antropologa foggiana Valeria Morra, studiosa del fenomeno migratorio locale e curatrice del viaggio in America e Canada nel 2011. Tutti i cittadini coinvolti hanno dimostrato grande interesse all’avvenimento e affabilità, qualità che sono proprie del carattere rosetano.