Home Sport Calcio Per Hamsik contro la Sampdoria trecentesima partita in Italia

Per Hamsik contro la Sampdoria trecentesima partita in Italia

369
CONDIVIDI

Marek Hamsik, con la gara contro la Sampdoria, festeggerà la trecentesima partita da quando gioca in Italia. Giunto nel Belpaese, per merito del Brescia che lo acquistò nell’agosto del 2004 per soli 60.000 euro, nelle tre stagioni disputate con le “rondinelle”, una di A e due di B, ha collezionato 74 presenze e messo a segno 12 reti.
Il 28 giugno del 2007 viene formalizzato il suo passaggio dalla società bresciana a quella del patron Aurelio De Laurentiis per una cifra di 5,5 milioni di euro.
Centrocampista dal talento eccelso, Marek Hamsik non ha disatteso le aspettative. Accostato per caratteristiche tecniche a giocatori di valore assoluto quali: Frank Lampard e Steven Gerrard, per il campione slovacco questo potrebbe essere l’anno della consacrazione definitiva. Il suo processo di maturazione procede senza intoppi e la cura Mazzarri sta producendo i suoi frutti.
La discontinuità, da sempre il tallone di Achille del 25enne calciatore del Napoli, in questa prima parte di stagione ha lasciato il posto a delle prestazioni impreziosite, oltre che dal suo genio, da un’inconsueta continuità di rendimento nell’arco di tutti i 90′.
Match di Catania a parte, Hamsik, a partire dalla gara di Palermo fino a quella di mercoledì scorso al San Paolo contro la formazione di Petković, è stato una pedina fondamentale per gli azzurri di Mazzarri. Inserito perfettamente nei meccanismi della squadra partenopea, nelle sue 225 presenze finora con la maglia azzurra, ha realizzato 61 gol (tra campionato, Coppa Italia e coppe europee) a testimonianza del suo grande fiuto sotto porta.
Il 19 aprile scorso, il presidente De Laurentiis ha blindato il suo gioiello con il rinnovo del contratto fino al 2016. Dall’esordio in serie A, datato 20 marzo 2005, nella partita a Verona tra Chievo e Brescia, sono passati più di sette anni e mezzo ed Hamsik da quel giorno è maturato tantissimo calcisticamente.
Oggetto del desiderio di numerosi club italiani e stranieri, il valore del cartellino del calciatore slovacco è cresciuto in maniera esponenziale ed oggi si aggira intorno ai 30 milioni di euro. C’è da scommetterci però che, nonostante il richiamo delle sirene dei vari club interessati al talentuoso calciatore del Napoli, la trecentesima partita in Italia di Hamsik sarà seguita da molte altre con la maglia azzurra.