Home Varie Eventi AIRC, tornano I Giorni della Ricerca per la lotta al cancro

AIRC, tornano I Giorni della Ricerca per la lotta al cancro

In numerosi comuni italiani per l’iniziativa “I Giorni della ricerca” con una donazione di 10 € si potrà ricevere una speciale confezione di cioccolatini Lindt

418
CONDIVIDI

Sabato 10 novembre l’AIRC scende in piazza. I Comitati Regionali AIRC e i volontari dell’associazione saranno presenti in numerosi comuni italiani per l’iniziativa “I Giorni della ricerca”. Con una donazione di 10 € si potrà ricevere una speciale confezione di cioccolatini Lindt creata appositamente per AIRC.

Un piccolo dono alla ricerca che aiuterà a dare energia al lavoro dei ricercatori.

L’iniziativa giunta al suo quindicesimo anno consecutivo è un momento di fondamentale importanza per informare e sensibilizzare l’Italia sui principali progressi che la ricerca ha compiuto nella lotta contro il cancro e per raccogliere fondi per il finanziamento di selezionati progetti scientifici.

Tra i maggiori appuntamenti da ricordare c’è la “Settimana della Buona Spesa”, dal 3 al 10 novembre, durante la quale le più importanti aziende della grande distribuzione invitano i consumatori a sostenere la ricerca sul cancro.

I clienti potranno fare la propria donazione a favore della ricerca sul cancro utilizzando il bollettino di conto corrente postale che si trova all’interno dell’opuscolo “Comprendere la complessità del cancro per batterlo”. Questa pubblicazione, distribuita gratuitamente, rappresenta un’opportunità preziosa per scoprire i progressi della ricerca oncologica.

Anche quest’anno la Testimonial di questa campagna è Antonella Clerici.
Le aziende che aderiscono sono: Esselunga, Conad, Coin, Coop Liguria, Coop Lombardia, Novacoop, Unicoop Tirreno, Unes, Crai, Billa, Ipersoap, Profumerie Beauty Star, Il Gigante, Bennet, Iper Pellicano, Sidis, Ipersidis, Maxisidis, Dimeglio, Il Castoro, Splendidi e Splendenti.
Per l’occasione AIRC sarà presente anche nelle scuole e Università.

67 Ricercatori AIRC, accompagnati da un volontario e da un rappresentante del Comitato Regionale AIRC,si recheranno in altrettante scuole secondarie di secondo grado per informare i giovani sull’importanza della ricerca.

In questa occasione gli studenti potranno dare il loro personale contributo, partecipando al concorso “Una metafora per la ricerca” con un disegno, una foto, un testo o un video, che sintetizzino il senso della ricerca sul cancro. I vincitori saranno premiati con un soggiorno in IFOM – Istituto FIRC di Oncologia Molecolare di Milano – per vivere una giornata da ricercatori.

In collaborazione con le Università degli Studi di Trieste, Perugia, Catanzaro, con il Politecnico di Torino e l’Università degli Studi, AIRC ha organizzato quattro Incontri con la Ricerca rivolti agli studenti delle facoltà di Medicina e Biologia, ma anche di Biotecnologie, Ingegneria Biomedica, Fisica, Chimica, … perché oggi la ricerca ha bisogno anche delle competenze di nuove discipline. In ciascun incontro il tema in discussione è stato: «La ricerca trasforma la complessità del cancro in maggiori opportunità di cura».

L’appuntamento è per sabato 10 novembre nelle maggiori piazze italiane con l’AIRC.