Home Costume e società Sciopero, benzinai fermi dal 12 al 14 dicembre

Sciopero, benzinai fermi dal 12 al 14 dicembre

506
CONDIVIDI

Dopo lo sciopero nazionale dello scorso 14 novembre, ora a scendere in piazza sono i gestori di carburanti Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio che hanno annunciato dal 12 al 14 dicembre una serrata di tutti gli impianti della rete di distribuzione dei carburanti senza garanzia dei livelli minimi di servizi. Per il 12 è prevista anche una manifestazione nazionale a Roma con un presidio della Piazza di Montecitorio.

Inoltre i gestori hanno deciso anche di rifiutare il pagamento con “moneta elettronica” (carte di credito, pago bancomat, ecc.) dei rifornimento di carburanti, nella settimana che va dal 24 al 30 dicembre prossimi.

Il Garante sugli scioperi, Roberto Alesse valuterà “con grande attenzione e scrupolo” la proclamazione dello sciopero dei benzinai, ”ma non ancora formalmente trasmessa”. Alesse ha chiesto il “rispetto dei servizi minimi” .

Atteso l’impatto sull’utenza di tale protesta, sottolinea Alesse, “ricordo che l’astensione, se valutata regolare dall’Autorità, dovrà svolgersi nel più rigoroso rispetto della regolamentazione di settore, la quale prevede, tra i servizi minimi da garantire, un numero di stazioni di rifornimento non inferiore al cinquanta per cento di quelli aperti nei giorni festivi, sulla rete urbana ed extraurbana, e almeno una stazione ogni centochilometri, sulla rete autostradale”.

CONDIVIDI