Home Varie Satira Awards 2012

Awards 2012

Fine anno, tempo di bilanci

768
CONDIVIDI

Come ogni fine anno, caro lettore, amata lettrice, si fanno i conti: i conti con la bilancia. Le feste portano i doni, ci si ritrova nelle città di origine con gli amici che vivono lontano, e si fanno miriadi di pranzi, cene sovrabbondanti che spostano in avanti l’ago delle infami bilance casalinghe. Un consiglio su come tenerti in forma anche in periodi “forti” come questo? Non mangiare!

Ma la fine dell’anno comporta anche i bilanci. Nel mio piccolo voglio autoreferenziarmi (una volta tanto) e renderti partecipe delle mie soddisfazioni professionali. Grazie alla mia amatissima rubrica, ho partecipato a molti concorsi e premi, e ho ricevuto tantissimi riconoscimenti. Eccone un elenco, sperando, così, di invogliarti a seguirmi ancora di più e diffondere tra i tuoi amici questo link, affinché Carlo Lerri riceva ottenga sempre più il successo che merita!

I Classificato all’international Sagra della Verza di Budoni: per aver preparato un piatto verza e cicoria la fine del mondo (centra poco con la satira, ma è l’unico primo posto che ho ottenuto, e fatemelo mostrare, no?). Quando ho ricevuto la Scarola d’oro mi sono anche un po’ commosso.

II Classificato alla Fiera del Libro del cortile Scapece di Montoro Superiore. C’ero solo io, e con un libro stampato a casa mia con la mia medesima stampante (che macchia pure un po’, anzi, dovrei chiamare un tecnico, però mi hanno detto che si prende almeno 50 euro, e con quella cifra me la compro nuova, no? Ma non divaghiamo…). Dicevo: nonostante ci fossi solo io, i giudici mi hanno ritenuto degno del secondo premio “una confezione di pelati scaduti”. La conservo gelosamente sul caminetto (accanto alla Scarola d’oro).

Fin qui le vittorie. Ora ti faccio partecipe delle singole partecipazioni, che, purtroppo, non hanno portato i frutti sperati. Come? Non te ne frega niente? E non leggere… ma chi ti ha chiesto niente? Mi spiace solo che volevo farti fare due risate… Vabbé, come non detto. Io mi trovo in ballo e scrivo, te fai quello che vuoi! Ma se ti servisse un piacere un domani, scordati il mio nome!

Ho partecipato al contest: “Kant, un blog sfiziosissimo”, dove ho proposto questa battuta: Sallusti assolto dall’accusa di evasione. Per i giudici scappare dalla casa della Santanchè non può essere considerato reato. Ma non ho passato neanche le preselezioni. Per la cronaca ha vinto questa: “Caserta. Neanderthal e Sapiens convivevano nella stessa grotta. Secondo gli esperti per dividere l’affitto”. A me non fa ridere, a te?

Tutto qui. Voglio chiudere con la discesa in campo del mio idolo: torna Berlusconi. Sono convinto che, nel segreto delle urne, gli italiani faranno la scelta vincente! Silvio mi ha convinto quando ha detto: “L’Italia è sull’orlo del baratro”. Sono sicuro che con lui avremo la spinta giusta!

Buon Natale, Felice Anno Nuovo. Il mio è un arrivederci al prossimo anno, fan affezionati, con l’augurio che  anche a te il mio direttore possa cambiare i titoli degli articoli (pratica che amo particolarmente)!

CONDIVIDI