Home News Cronaca E’ morta il Premio Nobel Rita Levi Montalcini

E’ morta il Premio Nobel Rita Levi Montalcini

966
CONDIVIDI

E’ morta nella sua abitazione a Roma la senatrice a vita Rita Levi Montalcini. Aveva 103 anni. La scienziata era con alcune persone care che, accortesi del peggioramento delle sue condizioni di salute, in un primo momento hanno chiamato un’ambulanza per portarla alla vicina clinica Villa Margherita. Ma il quadro clinico è andato rapidamente peggiorando e il premio Nobel si è spenta nella sua abitazione.

Nel 1986 Rita Levi Montalcini venne insignita del Premio Nobel per la medicina insieme allo statunitense Stanley Cohen. Nella motivazione del riconoscimento si legge: “La scoperta del Ngf all’inizio degli anni ’50 è un esempio affascinante di come un osservatore acuto possa estrarre ipotesi valide da un apparente caos. In precedenza, i neurobiologi non avevano idea di quali processi intervenissero nella corretta innervazione degli organi e tessuti dell’organismo”.

A ricordare Rita Levi Montalcini sono in tanti soprattutto nel mondo politico. Dolore e cordoglio è stato espresso dal presidente del Consiglio Mario Monti. ”Voglio ricordare -ha sottolineato il premier- la ricercatrice che con il Premio Nobel del 1986 ha dato lustro al nostro Paese e alla ricerca scientifica. Ma soprattutto voglio ricordare l’esempio di una donna carismatica e tenace, che ha dato battaglia per tutta la vita per difendere i valori in cui credeva”.

Cordoglio anche del leader del Pdl Silvio Berlusconi, che “si unisce a tutti gli italiani che in questo momento rendono il doveroso omaggio a Rita Levi Montalcini. Una scienziata di grande valore, una donna che ha onorato l’Italia”.

Si dice “commosso” il segretario del Pd Pier Luigi Bersani: “Donna di grandissimo livello intellettuale e morale, ha dedicato la sua vita alla ricerca scientifica ed ha rappresentato con limpida coscienza civile le Istituzioni”.

La scomparsa di Rita Levi Montalcini “è un gravissimo lutto non solo per la città di Roma e per l’Italia, ma per tutta l’umanità”, ha commentato il sindaco Gianni Alemanno.