Home Sport Altri sport Pallanuoto, storico sorpasso dell’Acquachiara

Pallanuoto, storico sorpasso dell’Acquachiara

476
CONDIVIDI

La Carpisa Yamamay Acquachiara oggi è, come rendimento, la prima squadra di pallanuoto napoletana. Il 2012 è stato l’anno del sorpasso nei confronti del Posillipo, che in campionato deteneva il primato cittadino da oltre vent’anni. “E’ il frutto – spiega il presidente onorario biancazzurro Franco Porzio – di tutto il lavoro che la società sta portando avanti da anni e che ha intensificato quando ha ottenuto la promozione nella massima serie”.

Ma cosa significa per un posillipino doc come Franco Porzio superare la sua squadra di sempre? Ecco la risposta: “Assolutamente nulla, per il momento. I conti si fanno a fine stagione, adesso queste cifre hanno soltanto un valore statistico. Anche nella scorsa stagione abbiamo avuto tantissimi elogi dopo aver battuto due volte il Posillipo nella regular season, ma poi la squadra rossoverde si è rifatta con gli interessi battendoci nei playoff. Alla fine della stagione loro sono arrivati terzi, noi sesti, piazzamento che non ci ha permesso di conquistare un posto nelle Coppe Europee. A conti fatti, il Posillipo è stato più bravo di noi”.

La squadra rossoverde oggi sta attraversando un momento non molto felice, “ma è una situazione passeggera – interviene Franco Porzo – sono certo che la nuova dirigenza saprà riportare la pallanuoto rossoverde ai livelli che le competono. Ma c’è anche la Canottieri, non lo dimentichiamo: il mio sogno è rivedere tre squadre napoletane nella massima serie, sarebbe importantissimo per tutto il movimento della pallanuoto campana”. Si chiude il 2012, è un anno da ricordare per la Carpisa Yamamay Acquachiara, “ma principalmente – spiega Franco Porzio – per il contributo che la squadra di Mirarchi ha dato in termini di propaganda e diffusione della pallanuoto. E’ riuscita a riportare il grande pubblico alla Scandone ed abbiamo vissuto, assieme ai cugini del Posillipo, serate indimenticabili nei cinque derby disputati”.

Un discorso, quello delle presenze di pubblico, che Porzio considera non del tutto risolto. “Adesso cerchiamo la continuità, presenze di spettatori degne di una partita di serie A anche nelle gare che non sono di cartello. Ecco perchè stiamo realizzando nuove iniziative, tra le quali il “Club Mondo Acquachiara”, costituito da tifosi che collaboreranno con la società con il principale obbiettivo di propagandare la pallanuoto”. Il club ha fatto il suo esordio in piscina il 22 dicembre nella partita casalinga con il Nervi e sta organizzando la trasferta in pullman a Roma dei tifosi biancazzurri in occasione del match con la Lazio del 19 gennaio. Intanto la Carpisa Yamamay Acquachiara ha chiuso il 2012 al quarto posto, cosa chiede Franco Porzio alla sua squadra nell’anno che sta per arrivare? “Mi starebbe bene anche il quinto posto finale perchè ci consentirebbe di ottenere quel posto in Euro Cup che nella scorsa stagione ci è sfuggito per un soffio. E’ il minimo che possiamo fare per ringraziare i nostri sponsor e i nostri tifosi per il loro sostegno”.

E il massimo? “Attualmente la squadra è ad un solo punto dal terzo posto, piazzamento che dà diritto alla partecipazione alla Champions League. Ma non voglio dire altro, ne parliamo a momento debito”.

Ufficio stampa Acquachiara