Home Hi Tech Microsoft: Windows Live Messenger va in pensione

Microsoft: Windows Live Messenger va in pensione

746
CONDIVIDI

Dal 15 marzo Windows Live Messenger andrà in pensione: lo scrive il blog thenextweb.com, che spiega come l’azienda ha avvisato i suoi clienti via mail. Il servizio di messaggistica online sarà sostituito da Skype, il client VoIP acquisito dall’azienda a maggio 2011 per 8,5 miliardi di dollari.

In un comunicato il colosso di Redmond spiega che basterà semplicemente “aggiornare Skype ed effettuate l’accesso ad esso usando il vostro account Microsoft (il Messenger ID), in questo modo i vostri contatti continueranno ad essere accessibili”. Sarete in grado di chattare e videochiamare come prima con la differenza che lo farete usando Skype, accessibile ovunque.

Intanto, c’è un balzo di licenze vendute per Windows 8: la nuova versione del sistema operativo è a quota 60 milioni, a novembre era a 40. I dati sono stati resi noti da Tami Reller, Windows Chief Financial Officer, al JP Morgan Tech Forum.