Home Varie “Non chiamatelo Amore”, a Mariglianella un convegno sul femminicidio

“Non chiamatelo Amore”, a Mariglianella un convegno sul femminicidio

2931
CONDIVIDI
1. LOCANDINA_Associazione Hormè_Convegno 25.06.2013(1)

1. LOCANDINA_Associazione Hormè_Convegno 25.06.2013(1)Nelle ultime settimane, a Mariglianella, l’Associazione Hormé, in collaborazione con le Associazioni “La Casa di Pat” e “Punto e a Capo”, ha promosso, come nuova realtà operante nell’agone dell’associazionismo culturale, civile e professionale, un incontro pubblico con un convegno trattante la violenza sulle donne e sui minori. Nello stesso periodo a Roma il Senato lavorava per la ratifica della “Convenzione di Istanbul” approvata dal Comitato dei Ministri dei Paesi aderenti al Consiglio d’Europa il 7 aprile 2011.

Questi i concreti risultati raggiunti, nei rispettivi ambiti e differenti competenze. A Mariglianella il Convegno su “Femminicidio, Stalking e Violenza assistita” intitolato “Non chiamatelo Amore” dell’Associazione Hormè si terrà il 25 giugno alle ore 18,00 presso la Sala Consiliare della Casa Comunale in via Parrocchia n. 48 ed avrà il riconoscimento del Patrocinio dell’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco, Felice Di Maiolo.

A Roma, la cosiddetta “Convenzione di Istanbul”, già approvata dalla Camera, è stata approvata anche dal Senato qualche giorno fa impreziosendo l’avvio di questa nuova legislatura, segnando così un passo importante in Italia, in sintonia con l’Unione Europea e spingendo altri Stati su questa stessa strada. Condividiamo dunque la soddisfazione del nostro Ministro degli Esteri, Emma Bonino la quale ha affermato che “l’impegno corale e unitario delle forze politiche è un segnale di alto valore e significato per la sempre maggiore affermazione dei diritti della donna nella società. Adesso è prioritario proseguire nell’azione di sensibilizzazione verso i nostri partner affinché ratifichino al più presto la convenzione e ne permettano la rapida entrata in vigore”.

Ritornando al livello locale, dunque, martedì 25 giugno, nella Sala Consiliare del Comune di Mariglianella alle ore 18,00 avremo il Convegno “Non chiamatelo Amore” che è stato già patrocinato anche dal CSV Centro Servizi Volontariato di Napoli e vede assicurata la partecipazione del Coordinamento Pari Opportunità della Uilcom Campania.

I saluti istituzionali saranno portati dall’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Mariglianella, Luisa Cucca; l’introduzione verrà fatta dal Presidente della promotrice Associazione Hormè, dott. Sebastiano Giannino; moderatrice dell’incontro sarà Rosa Panico.

I contributi verranno assicurati dai relatori: Giuseppe De Stefano, Presidente del CSV Napoli, con “Attraverso le strade del volontariato”; Dott. Antonio Castaldo, Sociologo, con “Femminicidio: una ferita aperta nella società e nella cultura”; Dott.ssa Marilena Bencivenga, Psicoterapeuta, con “Violenza di genere: le dinamiche psicologiche”; Dott. Mariano Iavarone, Assistente Sociale, Counsellor familiare, Giudice Onorario Tribunale per i minorenni di Napoli, con “La procedura di protezione del bambino vittima di violenza assistita intrafamiliare”; Maria Rosaria Raglia, Coordinatrice Pari Opportunità Uilcom Campania, con “Diritti di genere: oltre l’enunciazione per la loro realizzazione”. Le conclusioni saranno affidate alla Dott.ssa Giusi Bianca Maione, Giurista dell’Associazione Hormè.