Home Arte News Arte Polo Fiorentino aderisce all’iniziativa: Una notte al museo

Polo Fiorentino aderisce all’iniziativa: Una notte al museo

1751
CONDIVIDI
Kanako Okubo

Kanako OkuboDa sabato 27 luglio 2013 prende il via “Una notte al museo”, progetto ideato dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, che prevede l’apertura in orario serale di alcuni luoghi d’eccellenza della cultura tra musei e aree archeologiche statali. L’iniziativa si svolgerà ogni ultimo sabato del mese fino a dicembre 2013.

Con la collaborazione della Direzione per la Valorizzazione, il Ministero è riuscito a realizzare un progetto pilota che ha l’obiettivo di diventare un appuntamento stabile per rendere la fruizione della cultura più ampia possibile e per offrire ai turisti che visitano il nostro Paese un’opportunità indimenticabile.

Il Polo Museale Fiorentino aderisce all’iniziativa aprendo, in orario non consueto, alcuni dei più noti musei statali cittadini. In questo primo appuntamento (27 luglio) infatti, dalle 19 alle 23 (ultimo ingresso ore 22.30) prolungherà l’orario di apertura la Galleria dell’Accademia, dove è in corso la mostra “Dal Giglio al David. Arte civica a Firenze fra Medioevo e Rinascimento”. Inoltre alle 21 ai visitatori sarà offerto un concerto, a cura dell’Associazione A.Gi.Mus., che vedrà protagonista la violinista Kanako Okubo la quale eseguirà, tra l’altro, musiche di Schubert, Bach, Paganini e Ysaye.

Anche il Museo delle Cappelle Medicee, dove è ospitata la mostra “Nello splendore mediceo. Papa Leone X e Firenze”, dopo il consueto orario di apertura (ore 8.15-16.50) riaprirà alle 19 e proseguirà sino alle 23 (ultimo ingresso alle 22.30).

Nel secondo appuntamento di “Una notte al museo” – sabato 31 agosto – a questi due musei si aggiungerà la Galleria degli Uffizi – che prolungherà l’orario di apertura dalle 19 alle 23 – nel cui sale del Piano Nobile è in corso la mostra Il Gran Principe Ferdinando de’ Medici (1663 – 1713) Collezionista e Mecenate”.

L’ingresso alle serate di “Una notte al museo” è a pagamento, così come sarà possibile prenotare la visita attraverso il sito web del Polo Museale Fiorentino.