Home Sport Motori Motocross, Tony Cairoli vince il mondiale MX1

Motocross, Tony Cairoli vince il mondiale MX1

523
CONDIVIDI
Tony Cairoli Campione del mondo Motocross MX1

Tony Cairoli Campione del mondo Motocross MX1E’ la Gran Bretagna a rendere gli onori al fuoriclasse di Patti che a Matterley Basin si aggiudica il 7° titolo iridato di Motocross in carriera, il quinto consecutivo nel Mondiale MX1. Tony pare non avere rivali e il record di 10 mondiali del campionissimo belga Stefan Everts, anche se ancora lontano, sembra davvero dietro l’angolo per l’imbattibile Tony e per la sua KTM del Team RedBull KTM Factory.
Oggi sarebbe bastato arrivare, in caso di vittoria del suo “inseguitore” Clement Desalle, undicesimo al traguardo. Ma non sarebbe stato Cairoli! Quando non ha avuto problemi ha sempre dettato legge, perchè oggi avrebbe dovuto fare diversamente?
Infatti, non lo ha fatto! Tony Cairoli vince Gara 1; Desalle, centauro della Suzuki e unico a poter “contendergli” il titolo (dovrebbe recuperare 90 punti con soli 100 ancora a disposizione), nonostante l’ottima forma dimostrata negli ultimi GP, ha dovuto infatti lasciare strada ad un inarrivabile Cairoli. Al traguardo saranno 13 secondi e 7 decimi a dividere i primi due della classe; un’altra gara da Tony Cairoli. Nessuno come lui, ora rimane solo da agganciare il record di Everts. Record che fino a pochi anni fa sembrava inarrivabile.
Tra Tony ed Everts si può mettere solo la sfortuna, quella che ha colto in Gara 2 il 27enne pilota della KTM con un problema elettrico, problema che lo ha costretto al ritiro… ma questo è fantamotocross! Oggi per i colori italiani c’è solo da brindare. Gioa e soddisfazione che fa dimenticare, almeno per oggi, agli appassionati delle due ruote il triste momento che stanno vivendo i nostri portacolori negli altri motomondiali, superbike a parte.

Tony Cairoli: “Sono dispiaciuto per la seconda manche manche, ma sono le corse. Sono scattato bene, ho cercato subito di spingere, ma poi ho avuto un problema elettrico. E così sono scivolato dopo poche curve perché si è spenta. Pensavo fosse un problema temporaneo, invece si è ripresentato con insistenza e alla fine mi sono dovuto ritirare. Peccato. Però la giornata è stata ugualmente bellissima. Sono felicissimo per la vittoria in prima manche e per il titolo. La stagione è andata benissimo. Abbiamo svolto un ottimo lavoro per tutta la stagione e sono contento per averlo vinto in anticipo. Questo mondiale si aggiunge agli altri e ogni titolo ha un sapore particolare ed è sempre bellissimo vincere. Adesso mi concentrerò per l’ultima gara della stagione e per il Motocross delle Nazioni”.