Home Arte Mostra e Eventi Galleria d’arte moderna: ultime acquisizioni in mostra nell’Andito degli Angiolini

Galleria d’arte moderna: ultime acquisizioni in mostra nell’Andito degli Angiolini

Presso l'Andito degli Angiolini della Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti la mostra “Ottocento - Novecento Acquisizioni 2008-2012”

1172
CONDIVIDI
Giorgio Morandi - Palazzo Pitti

Oltre ai capolavori dei pittori impressionisti provenienti dal Museo d’Orsay di Parigi, la Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti propone un alto appuntamento espositivo di rilievo. Fino al 12 ottobre, con orario 8,15-13,30, presso l’Andito degli Angiolini (al piano mezzanino tra la Galleria Palatina e la Galleria d’ arte moderna di Palazzo Pitti) sarà possibile ammirare, con ingresso libero, la mostra “Ottocento – Novecento Acquisizioni 2008-2012”.

Si tratta di una trentina di opere giunte in museo negli ultimi quattro anni tramite donazioni o acquisti. Oltre alla presenza in mostra di un’unica opera di Giorgio Morandi, proveniente dalla collezione di Carlo Ludovico Ragghianti, si possono vedere dipinti di artisti viventi, come Umberto Buscioni, Enzo Faraoni ed Aurora Nomellini.
Le donazioni sono esposte secondo un criterio selettivo capace di dar conto dell’importanza storica ed artistica del legato: opere lasciate al museo dal conosciutissimo insegnante di storia dell’ arte presso il Galileo ed il Michelangelo, Mario Bucci. Tra queste spiccano le tele dello zio Anselmo Bucci e il paesaggio divisionista di Leonardo Dudreville; inoltre vi è un nucleo donato dalla Signora Giuliana Moreno, sorta di eredità familiare ebraica, di alcune opere di Ulvi Liegi, Francesco Franchetti.

Appartengono invece al periodo della prima guerra mondiale le opere grafiche giovanili di Piero Bernardini legate al museo dalle figlie insieme al ritratto di una delle due Maria. La figlia dello scultore Romano Romanelli, baronessa Costanza Romanelli Ricasoli, ha lasciato un patrimonio di circa duemila disegni, che rappresentano le varie fasi dell’ attività paterna.
Sono inoltre stati acquistati due bozzetti uno di Pietro Benvenuti per la sala di Ercole in Palatina ed uno di Nicola Cianfanelli con La fuga di Lucia, episodio dei Promessi Sposi per la sala dedicata al romanzo manzoniano della Palazzina della Meridiana; e ancora la Signora Seaver ha donato la medaglia commemorativa per l’Esposizione Nazionale tenutasi a Firenze nel 1861.
Da segnalare anche la terracotta da Arturo Martini con volto femminile, recente dono di Sergio Scatizzi; un ritratto in cera di Venanzo Crocetti della signora Laura D’Alessandro Nannelli. Della moglie di Giovanni Colacicchi, Flavia Arlotta, pittrice di notevole sensibilità ed autonomia stilistica, i due figli hanno donato al museo un Ritratto di Giovinetta in camicia bianca.

Dopo molti anni è stata riacquisita la documentazione per attribuire alla generosità di Mario Borgiotti il dono della bella Natura di Giovanni Bartolena, inoltre un’altra natura morta dono di Laura Safred di Giorgio Settala: per la scultura si presentano qui i due angeli in gesso di Odo Franceschi, legati con altre opere in gesso da Guido Ragionieri.

Il percorso continua poi con il bel Ritratto di famiglia composto secondo le suggestioni del realismo magico, del pittore Renato Tomassi del 1932.

Segnalazioni
Conclusa la mostra delle acquisizioni, la Direzione della Galleria d’arte moderna presenta all’Andito degli Angiolini la mostra delle opere di Antonio Possenti di proprietà della Banca di Cambiano di Castelfiorentino. Da ricordare quindi anche le visite gratuite all’appartamento della Duchessa d’Aosta il martedì alle 14.45 e alle 15.45.