Home News Curiosità Oggi la Chiesa celebra Sant’Andrea Apostolo di Gesù Cristo

Oggi la Chiesa celebra Sant’Andrea Apostolo di Gesù Cristo

1127
CONDIVIDI
Masaccio polittico di Sant'Andrea

Masaccio polittico di Sant'AndreaOggi 30 novembre si celebra Sant’Andrea Apostolo, patrono dei pescatori.
Nato in Galilea, Andrea era il fratello minore di Simon Pietro con il quale esercitava il mestiere di pescatore. La tradizione vuole che Gesù stesso lo chiamasse presso il Giordano ad essere suo discepolo invitandolo ad essere per lui “pescatore di uomini”.
Nei vangeli Andrea è indicato essere presente, in molte importanti occasioni, come uno dei discepoli più vicini a Gesù.

Eusebio di Cesarea ricorda che Andrea aveva viaggiato in Asia Minore ed in Scizia, lungo il Mar Nero come del resto anche sul Volga e sul Kiev. Per questo egli è divenuto santo patrono della Romania e della Russia. Secondo la tradizione Andrea è stato martirizzato per crocifissione a Patrasso (Patrae) in Acaia (Grecia). Dai primi testi apocrifi, si sa che Andrea venne legato e non inchiodato su una croce latina (simile a quella dove Cristo fu crocifisso), ma la tradizione vuole che Andrea sia stato crocifisso su una croce di forma detta Croce decussata (a forma di X) e comunemente conosciuta con il nome di Croce di Sant’Andrea.

Nel 357 i suoi resti furono portati a Costantinopoli, ma il capo, tranne un frammento, restò a Patrasso. Nel 1206 il legato pontificio cardinale Capuano, di Amalfi, trasferì quelle reliquie in Italia. E nel 1208 gli amalfitani le accolsero solennemente nella cripta del loro Duomo. Quando nel 1460 i Turchi invasero la Grecia, il capo dell’Apostolo fu portato da Patrasso a Roma, dove è stato custodito in San Pietro fino a quando Papa Paolo VI, nel 1964, ha restituito la reliquia alla Chiesa di Patrasso.

Sant’Andrea è il Patrono (o uno dei Patroni) degli Ortodossi, degli Slavi, dei paesi come Austria, Grecia, Spagna, Olanda, Germania, Scozia, Russia. In Italia è patrono di Amalfi dove la sua festa si celebra ben due volte l’anno: una il 30 novembre, l’altra il 27 giugno. Data quest’ultima ricorrente l’anniversario del miracolo che salvò la città di Amalfi dall’invasione del pirata Kair-Ad-Din, detto Barbarossa, nel 1544.

Sant’Andrea Apostolo è patrono dei pescatori.