Home Varie News Coppie gay, strumentalizzate parole di Papa Francesco

Coppie gay, strumentalizzate parole di Papa Francesco

1612
CONDIVIDI
Papa Francesco

Papa Francesco”Forzatura tale da apparire in certi casi come una strumentalizzazione. Parlare di apertura alle unioni gay è paradossale perché il discorso del Papa è del tutto generale e perché perfino il piccolo esempio concreto fatto dal Papa in merito (una bimba triste perché la fidanzata della sua mamma non la ama) allude proprio alla sofferenza dei figli…” 

Così commenta in una nota padre Federico Lombardi, portavoce del Vaticano, dopo gli ampi commenti che i media hanno dedicato alle parole espresse da papa Francesco sulle coppie di fatto e sulle unioni gay, nel discorso rivolto il 29 novembre scorso ai Superiori religiosi e riprodotto ieri sulla rivista dei gesuiti Civiltà Cattolica.

Questo discorso, che per padre Lombardi è “in certo senso ovvio” sui compiti educativi della Chiesa, “fatto il 29 novembre scorso in termini del tutto generali, è stato messo in rapporto in diversi media italiani con la questione, sollevata in questi ultimi giorni, del riconoscimento delle unioni civili delle coppie omosessuali.

In disaccordo con quanto pronunciato da padre Lombardi è Franco Grillini, presidente di Gaynet Italia che dichiara: ”Le aperture presunte spaventano il clero italiano e la precisazione sulle coppie conviventi, attraverso le parole del portavoce Lombardi, non lasciano dubbi, non ci sono aperture”.

Osserva Grillini: “Le coppie gay sono definite anomale e si è parlato della sofferenza dei figli di coppie lesbiche e del vaccino antifede nelle coppie anomale. Tuttavia, le novità ci sono perché anche il nuovo Papa prende atto che esistono le coppie omosessuali, che hanno pure dei figli e che nelle famiglie gay, come nelle altre famiglie, esistono problematiche affettive di cui tenere conto”.

Secondo Grillini “non si può non notare che nei fatti c’è una presa d’atto del cambiamento sociale, quando il Papa parla di una coppia lesbica e della loro figlia”.