Home Università Sapienza, in arrivo bonus fratelli – sorelle

Sapienza, in arrivo bonus fratelli – sorelle

1327
CONDIVIDI
Bonus fratelli-sorelle sapienza

Bonus fratelli-sorelle sapienzaEntro il prossimo 31 gennaio è possibile presentare la domanda per usufruire delle agevolazioni che la Sapienza riserva alle famiglie con più figli iscritti all’ateneo.

Il beneficio consiste in una riduzione dell’importo delle tasse universitarie, in proporzione all’Isee, fino al I anno fuori corso. L’agevolazione ha effetto a partire dall’anno accademico in corso e non è retroattiva.

La domanda si invia online, collegandosi sulla piattaforma Infostud, entro l’ultimo giorno del mese corrente. Dopo aver inserito sul sistema le proprie credenziali (matricola e password), basta accedere alla voce “Dati utente” quindi selezionare “Bonus fratelli-sorelle” e seguire le istruzioni.

Per poter godere del beneficio, è necessario soddisfare i seguenti requisiti:

a) avere un fratello o una sorella regolarmente iscritti alla Sapienza ad un corso di laurea o a una laurea magistrale presenti nel suo stato di famiglia e con la medesima residenza anagrafica e il medesimo Isee;

b) aver calcolato l’Isee presso un Caf e inserito su Infostud la data di sottoscrizione;

c) essere regolarmente iscritto per l’a.a. 2013/2014 a un corso di laurea a una laurea magistrale (tempo normale) fino al I anno fuori corso.

Il bonus avrà effetto sulla seconda rata e consisterà in una riduzione dell’intero importo delle tasse (prima e seconda rata). La riduzione sarà calcolata in proporzione al proprio Isee, secondo i parametri sotto riportati:

• per gli studenti con Isee inferiore o pari a € 42.000 (XIV fascia) sarà applicata una riduzione del 30% sull’importo delle tasse previsto rispetto al proprio Isee.

• per gli studenti con Isee superiore a € 42.001 (dalla XV fascia in poi) sarà applicata una riduzione del 20% sull’importo delle tasse previsto rispetto al proprio Isee.

I dati dichiarati su Infostud, relativi alla situazione familiare e all’Isee, saranno verificati rispettivamente presso il Comune di residenza e presso l’Inps. A seguito delle risposte degli Enti gli studenti riceveranno gli esiti relativi alle domande sulla propria casella di posta elettronica istituzionale.