Home Scuola Scuola, dal 3 febbraio via libera alle iscrizioni

Scuola, dal 3 febbraio via libera alle iscrizioni

849
CONDIVIDI
classe

classeCare mamme ecco due date da segnare sul calendario: 3 e 28 febbraio. Ebbene è cominciato il conto alla rovescia per l’iscrizione dei propri figli a scuola che quest’anno partirà con dieci giorni di ritardo rispetto allo scorso anno. Anche per il 2014 il ministero dell’Istruzione conferma la modalità on line per l’iscrizione. Per le famiglie è prevista la possibilità di registrarsi sul sito dedicato già dal 27 gennaio.

Le iscrizioni on line – ricorda la circolare inviata oggi dal ministero alle scuole – riguardano le classi prime della scuola primaria e di quella secondaria di primo e secondo grado. Sono escluse le scuole dell’infanzia per le quali rimane in vigore la procedura cartacea. Per le scuole paritarie non c’è obbligo di adesione alla procedura informatizzata.

La novità di quest’anno consiste nel fatto che la registrazione al servizio può essere effettuata prima dell’apertura ufficiale delle iscrizioni on line e resterà attiva fino al 28 febbraio. Sempre con anticipo sull’avvio delle procedure di iscrizione sarà on line la pagina dedicata (http://www.iscrizioni.istruzione.it) che consente alle famiglie di prendere visione con calma circa le informazioni relative alla ricerca della scuola, alle modalità di registrazione e di compilazione della domanda. Da quest’anno sarà più facile recuperare le password e il nome utente in caso di smarrimento. Non è previsto che le domande arrivate per prime siano accolte con priorità dalle scuole.

Le famiglie avranno dunque tutto il tempo necessario per svolgere le operazioni di iscrizione con tranquillità per tutto il periodo che va dal 3 al 28 febbraio. Una brochure esplicativa sarà pubblicata nei prossimi giorni nella sezione dedicata alle iscrizioni on line per aiutare gli utenti. L’Ufficio Relazioni con il Pubblico – informa una nota ministeriale – resterà a disposizione dei genitori anche attraverso il suo canale web http://www.istruzione.it/urp.