Home News Cronaca Dirottato a Ginevra aereo etiope diretto a Roma

Dirottato a Ginevra aereo etiope diretto a Roma

1115
CONDIVIDI
aereo dirottato

aereo dirottatoUn aereo della Ethiopian Airlines, partito da Addis Abeba e diretto a Roma, è stato dirottato questa mattina atterrando nell’aeroporto di Ginevra.

L’autore del dirottamento è stato il copilota del volo, un trentunenne di origine etiope che è subito stato arrestato. Il dirottatore avrebbe cercato di scappare calandosi con una corda da un finestrino della cabina subito dopo l’atterraggio, senza risultati però. L’uomo, che non era armato, ha dichiarato di voler chiedere asilo politico alla Svizzera perché ha detto di “sentirsi minacciato” in patria. Nel pomeriggio sarà interrogato dalle autorità competenti.

Tutti i passeggeri sono sani e salvi e per loro comunque, secondo quanto ha detto il portavoce dell’aeroporto di Ginevra Eric Grandjean, non c’è mai stato percolo di vita. Lo scalo è già stato riaperto.

L’aereo, proveniente da Addis Abeba, è stato intercettato da due caccia dell’Aeronautica militare italiana sullo spazio aereo della Sicilia, dove si sono avute le prime evidenze che si trattasse di un dirottamento. I Caccia hanno quindi scortato l’aeroplano fino in Francia, dove è stato preso in consegna da aerei militari francesi.

Uno dei passeggeri sul volo dirottato in Svizzera, Francesco C. di 25 anni, ha raccontato all’ANSA: “Il dirottamento è cominciato mentre eravamo ancora in Sudan. Pensavo che il copilota fosse impazzito, da quello che ho capito il pilota è stato chiuso fuori dalla cabina di pilotaggio mentre era andato in bagno. Poi mi sono reso conto di essere fuori dall’Italia riconoscendo le Alpi. Quando abbiamo iniziato a girare sopra Ginevra ci sono stati momenti di forte paura “.

A bordo dell’aereo c’erano 193 persone, di cui 138 erano passeggeri italiani. Il velivolo è atterrato nell’aeroporto di Cointrin alle 06:05. Subito dopo la compagnia aerea etiope Ethiopian Airlines ha confermato il problema del proprio volo semplicemente dichiarando che “è stato costretto a procedere verso l’aeroporto di Ginevra” e aggiungendo comunque che “tutti i passeggeri ed i membri dell’equipaggio sono sani e salvi nel’aeroporto di Ginevra”.

Il console italiano a Ginevra è in aeroporto per seguire da vicino la vicenda e tramite lui anche l’Unità di crisi della Farnesina sta seguendo gli sviluppi rimanendo costantemente in contatto con le autorità a bordo.