Home Varie Ricette Spiedini di pesce spada, la versione dei Paesi Arabi

Spiedini di pesce spada, la versione dei Paesi Arabi

Bando ai forni e alle padelle, gli spiedini di pesce spada si marinano e si cuociono sul barbecue

855
CONDIVIDI
spiedini di pesce spada

Dal nome si direbbe una ricetta classica, ma gli involtini di pesce spada che vi proponiamo oggi sono diversi da tutti gli altri che conoscete. Anche perché la ricetta di questi involtini di pesce spada è originaria e in uso nei Paesi Arabi.

Sono facili da realizzare e altrettanto facili da assaporare, gli involtini di pesce spada nei Paesi Arabi sono realizzati con dadini di pesce spada marinato e sono poi cotti sul barbecue.

Armatevi di stuzzichini lunghi e di pesce da infilzare, quindi. Il risultato è assicurato e il gusto consigliato: provare per credere!

Ingredienti per realizzare gli spiedini di pesce spada

Per realizzare gli spiedini di pesce spada, occorrono:

  • 500 grammi di pesce spada
  • 3 spicchi di aglio
  • 100 gr di cipollotti
  • 200 gr di polpa di pomodoro
  • olio extravergine d’oliva
  • spezie
  • succo di limone
  • sale
  • alloro
  • pepe

Procedimento per realizzare gli spiedini di pesce spada

Per realizzare gli spiedini di pesce spada, iniziate a mondare i cipollotti e quindi a tagliarli a fette sottili. In una terrina, condite con olio, sale e pepe la polpa di pomodoro, dopo averla tagliata a cubetti.

A questo punto, tagliate anche il pesce spada a dadini il cui lato sia grande 3 o 4 cm. Mescolate l’alloro con il sale, il pepe, l’olio extravergine d’oliva, il succo di limone e delle spezie a piacere, quindi versateci dentro il preparato con la polpa di pomodoro e i cubetti di pesce spada e lasciateli marinare per circa mezz’ora.

Trascorso il tempo necessario, fate cadere l’eccesso di marinatura e poi servitevi di stuzzichini lunghi per infilzare i dadi di pesce spada e l’alloro alternativamente.

Ultima fase, la cottura sul barbecue. Gli spiedini di pesce spada dovranno cuocere sul barbecue per cinque minuti al massimo, avendo cura di muoverli costantemente per permettere una cottura omogenea su tutti i lati. Una volta cotti, serviteli con i cipollotti.