Home News Curiosità Storia di San Valentino

Storia di San Valentino

728
CONDIVIDI
San Valentino

San ValentinoPerché il 14 febbraio, giorno di San Valentino, è la festa degli innamorati? Innanzitutto perché il santo in questione, Valentino appunto, ne è il loro protettore.

La tradizione che vede San Valentino protettore degli innamorati ha origini molto lontane nel tempo e risale addirittura all’epoca romana. Nel 496 d. C, infatti, si celebravano i lupercalia, dei riti pagani dedicati al dio della fertilità Luperco. Questi riti ricorrevano il 15 febbraio e prevedevano festeggiamenti sfrenati, nettamente in contrasto con la morale e l’idea di amore professata dai cristiani. Per contrastare questo tipo di situazioni, quindi, l’allora papa Gelasio I decise di fissare una sorta di festa dell’amore, quello vero, nel giorno precedente, il 14 febbraio ovvero il giorno di San Valentino che, in questo modo, divenne in maniera indiretta il protettore degli innamorati.

Ma chi era San Valentino? Beh, innanzitutto di San Valentino ce ne sono tanti e, a parte il fatto che tutti sono stati martiri, non si sa molto altro di loro. I più accreditati comunque sono due. Il primo, nato a Interamna (l’attuale Terni) nel 176, proteggeva gli innamorati, li guidava verso il matrimonio e li incoraggiava a mettere al mondo dei figli. La letteratura religiosa descrive il santo come guaritore degli epilettici e difensore delle storie d’amore. Specie quando queste sono infelici: si racconta, per esempio, che abbia messo pace tra due fidanzati che litigavano, offrendo loro una rosa. Il secondo, invece, sarebbe morto a Roma proprio il 14 febbraio del 274, decapitato. Per alcune fonti sarebbe lo stesso vescovo di Terni, per altri sarebbe un altro martire cristiano, ma per altri ancora, non sarebbe mai esistito. Comunque sia, si racconta che questo Valentino sarebbe stato giustiziato perché aveva celebrato il matrimonio tra la cristiana Serapia e il legionario romano Sabino, che invece era pagano. La cerimonia avvenne in fretta, perché la giovane era malata. E i due sposi morirono, insieme, proprio mentre Valentino li benediceva. A chiudere il cerchio della tragedia sarebbe poi intervenuto il martirio del celebrante.