Home News Cronaca Arcivescovo arrestato per pedofilia

Arcivescovo arrestato per pedofilia

725
CONDIVIDI
Vaticano

VaticanoIl Papa ha fatto arrestare l’arcivescovo Józef Wesołowski. Questa è la notizia bomba che, da ieri sera ormai, rimbalza su tutti i media. Qualcuno parla addirittura di atto rivoluzionario. Senza dubbio è un atto coraggioso ed esemplare.

Wesołowski ha 66 anni e sarà processato da una corte vaticana, guadagnandosi, tra le altre cose, il titolo del più alto prelato ad affrontare le accuse di pedofilia nella storia vaticana.

L’arcivescovo, che adesso si trova agli arresti domiciliari, rischia tra i sei e i sette anni di carcere. Wesołowski, di nascita polacca, era stato richiamato a Città del Vaticano lo scorso anno dopo l’accusa di aver abusato sessualmente di molti bambini nelle periferie di Santo Domingo ed era stato condannato a giugno dalla Congregazione della dottrina della fede.

Nella Repubblica Dominicana, che gli è valsa pesanti accuse, l’arcivescovo polacco è stato nunzio apostolico per cinque anni, dal 2008 al 2013. A nominarlo prima sacerdote e poi vescovo fu il suo connazionale papa Giovanni Paolo II, figura di tutt’altro carattere.

Le accuse di pedofilia nei confronti di Józef Wesołowski sono emerse dopo l’uscita di un’inchiesta della giornalista dominicana Nuria Piera, uscita nel settembre 2013, che sosteneva che il sacerdote pagava per fare sesso con minori e frequentava una zona di Santo Domingo famosa per la prostituzione minorile.

Papa Francesco, che già l’anno scorso ha rafforzato le leggi del Vaticano contro la pedofilia, ha promesso un giro di vite sui sacerdoti colpevoli di abusi sessuali contro i minori.