Home News Obama pronto ad autorizzare raid aerei sulla Siria

Obama pronto ad autorizzare raid aerei sulla Siria

979
CONDIVIDI
Barack Obama

Barack ObamaIl New York Times ha ricevuto alcune rivelazione secondo cui il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, sarebbe pronto ad autorizzare attacchi aerei in Siria. A dichiararlo è stato un alto funzionario dell’amministrazione, mentre riferiva sulla campagna militare americana contro lo Stato Islamico in Iraq e in Siria.

La notizia potrebbe essere confermata o smentita proprio l’11 settembre, un giorno rimasto impresso nella memoria storica di ciascuno a causa dell’attentato alle Torri Gemelle. In occasione di questo ennesimo triste anniversario, infatti, Barack Obama terrà un discorso alla nazione durante il quale è prevista la spiegazione di come gli Stati Uniti intendono gestire una strategia militare contro lo Stato Islamico. A tal proposito, il New York Times ha, intanto, anticipato che “le persone informate dei piani del presidente riferiscono di una campagna militare che sarà molto più lunga e complessa degli attacchi degli Stati Uniti contro Al Qaeda in Yemen e Pakistan”.

Quando nell’agosto del 2013 il Presidente Obama aveva minacciato un intervento militare in Siria in seguito a un attacco con armi chimiche da parte dell’esercito di Assad, aveva incontrato una forte opposizione da parte del Congresso. Le ultime vicende, però, in particolare l’uccisione di due giornalisti da parte dell’Isis, hanno causato uno sconvolgimento del clima politico negli Stati Uniti tale che si potrebbe pensare ad una decisione comunque condivisa.

Tuttavia entrambi gli schieramenti del Congresso non sono così convinti dell’opportunità di un’azione militare precedente alle prossime elezioni di medio termine che si terranno negli Stati Uniti a novembre. La contro proposta sarebbe, dunque, quella di autorizzare un piano da 500 milioni di dollari per finanziare l’addestramento e l’armamento di gruppi di ribelli siriani per combattere lo Stato islamico.