Home Varie Medicina & Salute Dal 2015 la pillola dei 5 giorni dopo, senza prescrizione medica

Dal 2015 la pillola dei 5 giorni dopo, senza prescrizione medica

Importante novità in campo medico, le donne finalmente avranno libero accesso alla contraccezione d'emergenza con la pillola dei 5 giorni dopo

906
CONDIVIDI
pillola del giorno dopo

L’Ema, l’agenzia europea dei farmaci, si è espressa positivamente sul contraccettivo di emergenza, ovvero la pillola dei cinque giorni dopo, che dal prossimo anno sarà possibile reperire in farmacia senza prescrizione medica.
La pillola del giorno dopo, a base di ulipristal, è efficace fino a centoventi ore, cioè cinque giorni, dopo al rapporto sessuale considerato a rischio di gravidanze indesiderate, ove un normale contraccettivo fallisce. Sarà disponibile nei Paesi che fanno parte dell’Unione europea senza obbligo di ricetta, quindi direttamente acquistabile in farmacia, favorendo così tutte quelle donne che ne avessero bisogno con un accesso libero e senza la prescrizione medica.
Il farmaco innovativo, se assunto entro cinque giorni ovvero centoventi ore dal rapporto a rischio, agirebbe prevenendo o ritardando l’ovulazione ma una considerazione molto importante deve essere fatta: la pillola dei cinque giorni dopo risulta più efficace se assunta entro ventiquattro ore dal rapporto sessuale non protetto.

La tempestività nell’assumerla, infatti, è di primaria importanza per raggiungere lo scopo di evitare gravidanze indesiderate.

Come sostiene l’Agenzia europea dei farmaci “rimuovere il bisogno di ottenere la prescrizione dal medico dovrebbe velocizzare l’accesso delle donne a questo medicinale e pertanto aumentarne l’efficacia”. Inoltre l’Ema precisa che questo farmaco può essere assunto da una donna in totale sicurezza ed efficacia senza la ricetta medica. Sarà però deciso dalla Commissione europea se questa importante novità in campo medico sarà attuata; infatti il vaglio della Commissione è legalmente vincolante.
In altri Paesi europei, circa 23, risultano già disponibili senza obbligo di prescrizione medica alcuni contraccettivi di emergenza come il levonorgestrel, che deve essere assunto nelle 72 ore successive il rapporto a rischio per garantire la sua efficacia. Mentre in paesi come l’Italia, la Croazia, la Germania, l’Ungheria, la Polonia, la Grecia, il Liechtenstein è obbligatoria la ricetta medica, come ribadisce l’ Ema “altri contraccettivi di emergenza, a base di un altro principio attivo, hanno già uno status di farmaci senza prescrizione medica in 23 paesi europei. Quindi l’Agenzia europea dei farmaci (Ema) vuole ora approvare anche la pillola dei 5 giorni dopo a base di ulipristal acetato, naturalmente facendolo come un normale farmaco da banco senza obbligo di ricetta medica.
Il farmaco è prodotto dall’azienda HRA Pharma ed è commercializzato in Europa dal 2009 mentre negli USA dal 2010; negli ultimi 5 anni è stato utilizzato da tre milioni di donne in settanta Paesi. Come afferma Erin Gainer, Ceo di HRA Pharma, “questo provvedimento renderà possibile un rapido accesso alla contraccezione d’emergenza a più di centoventi milioni di donne europee”.
Un’altra esperta si è pronunciata sull’argomento, ovvero la studiosa di salute riproduttiva della donna all’università scozzese di Edinburgo, Anna Glasier, affermando che per le donne risulta fondamentale poter accedere alla contraccezione di emergenza il prima possibile, in modo da ottimizzare le possibilità di evitare gravidanze indesiderate, perché risulta essere un’importante questione di salute pubblica, sfatando i miti che avvolgono tutto questo.