Home News Cronaca ‘Ndrangheta, 40 arresti dal Dda di Milano

‘Ndrangheta, 40 arresti dal Dda di Milano

1202
CONDIVIDI
Logo Carabinieri

Logo CarabinieriAncora arresti in Lombardia, ancora arresti per mafia e in particolare per affari della ‘ndrangheta ormai fortemente radicata anche in questa regione.
Proprio in queste ore, infatti, i Carabinieri stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nelle province di Milano, Como, Lecco, Bergamo e Monza-Brianza, ma anche fuori dal territorio lombardo nella provincia di Verona e in quella siciliana di Caltanissetta.

L’ordinanza è stata emessa su richiesta della Procura distrettuale antimafia di Milano ed è rivolta a 40 indagati con l’accusa di associazione mafiosa, estorsione, detenzione e porto abusivo di armi.

Gli arresti scaturiscono da un’inchiesta avviata dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini, che è a capo della Direzione distrettuale antimafia della procura del capoluogo lombardo, e dai pubblici ministeri Paolo Storari e Francesca Celle. L’inchiesta è proseguita per circa due mesi e si è avvalsa dell’utilizzo di intercettazioni ambientali, telefoniche e riprese video.

Al centro delle indagini del Ros dei Carabinieri che hanno portato a 40 arresti principalmente in Lombardia, ma anche in altre regioni italiane, ci sono tre gruppi della ‘ndrangheta radicati nel Comasco e nel Lecchese, con diffuse infiltrazioni nel tessuto locale e saldi collegamenti con le cosche calabresi di origine. Tra le prove, sono stati anche documentati i rituali mafiosi per il conferimento delle cariche interne e le modalità di affiliazione.