Home Senza Categoria Addio a Virna Lisi

Addio a Virna Lisi

Virna Lisi si è spenta tranquillamente nel sonno nella sua casa romana all’età di 78 anni

851
CONDIVIDI
Virna Lisi

Lutto nel mondo del cinema. All’età di 78 anni si è spenta l’attrice Virna Lisi. Il figlio Corrado, che ha dato la notizia, ha detto che la madre si è spenta tranquillamente nel sonno nella sua casa romana dopo aver scoperto solo un mese fa di avere una malattia incurabile.

Virna Lisi, nome d’arte di Virna Pieralisi, nata ad Ancona l’8 novembre 1936 vantava una carriera ricca di successi e premi: sei Nastri d’argento e un Prix d’interprétation féminine a Cannes per la ‘Regina Margot’ due David di Donatello per le sue interpretazioni e altrettanti alla carriera.

Il suo esordio al cinema risale agli anni ’50, quando aveva solo 14 anni. Interpretò i classici ruoli sentimentali dell’epoca come in “Le diciottenni” (1955). Ma il grande successo arrivò con la tv, prima con lo spot del dentifricio Chlorodont che viene trasmesso durante Carosello, poi grazie allo storico sceneggiato televisivo Rai “Ottocento” con Sergio Fantoni e Lea Padovani.

Il 25 aprile del 1960 sposò l’architetto Franco Pesci. Dalla loro unione nacque un figlio, Corrado. Dopo il matrimonio decise di ritirarsi dalle scene per seguire la famiglia, ma un anno dopo ritornò sui suoi passi e partecipò prima ad alcuni famosi sceneggiati Rai poi comparve in numerose commedie all’italiana per il grande schermo e contemporaneamente recitò in numerosi spettacoli teatrali, diretta fra gli altri da Giorgio Strehler e Luigi Squarzina.

La Lisi non ha fatto in tempo a vedere montato ‘Latin Lover’, diretto da Cristina Comencini che l’ha definita “un’attrice stupenda e una persona formidabile”. I prossimi progetti televisivi a cui stava partecipando sono le fiction Mediaset È la mia famiglia, le cui riprese sono iniziate in autunno (sarà sostituita da Stefania Sandrelli), e la quarta stagione della serie Il bello delle donne, le cui riprese si sarebbero dovute svolgere tra la fine del 2014 e i primi mesi del 2015.

CONDIVIDI