Home News Pioggia di emendamenti sull’Italicum

Pioggia di emendamenti sull’Italicum

995
CONDIVIDI

Il testo dell’Italicum è uscito dalla Camera ed è approdato in Senato, dove rispetto all’originale sono stati presentati 12.000 emendamenti in Commissione Affari Costituzionali.

Il termine per la loro presentazione scadeva ieri sera, mentre per quanto riguarda gli emendamenti della relatrice Anna Finocchiaro, che recepiscono le modifiche alla legge elettorale frutto di un accordo tra i partiti (dalla soglia al 40% anzichè al 37% che le liste devono superare per ottenere il premio di maggioranza, alle preferenze ai capilista bloccati), il termine per presentare i sub-emendamenti scadrà stasera.

Gli emendamenti della relatrice hanno la priorità, quindi essi faranno decadere le proposte di modifica al vecchio Italicum che essi modificano. Saranno quindi rilevanti i sub-emendamenti alle proposte di Finocchiaro che verranno depositati stasera. Tra gli altri, quello annunciato ieri da tre senatori della maggioranza Pd (Stefano Collina, Andrea Marcucci e Francesco Verducci) che prevedono l’entrata in vigore dell’Italicum dal primo gennaio 2016.

Nel periodo transitorio che va dall’approvazione della legge elettorale alla sua effettiva validità, i senatori propongano che venga ripristinato il Mattarellum come clausola di salvaguardia.

L’Italicum, lo ricordiamo, è la legge che si propone di modificare il sistema elettorale.

CONDIVIDI