Home News Cronaca Vaccini, l’Agenzia Europea scagiona Flaud

Vaccini, l’Agenzia Europea scagiona Flaud

940
CONDIVIDI
logo Aifa

logo AifaIl Comitato per la farmacovigilanza dell’Agenzia Europea per il Farmaco – Ema – ha scagionato il Fluad, indicando che non c’è rapporto con le morti segnalate all’Aifa.

L’Agenzia europea invita, quindi, a continuare le vaccinazioni e riconosce all’Aifa la correttezza dell’azione di sospensione precauzionale.

“Adesso è importante ripristinare un clima di fiducia nelle vaccinazioni per evitare le conseguenze negative dell’influenza nei soggetti a rischio e negli anziani” ha commentato il presidente dell’Aifa, Sergio Pecorelli, il quale ha sottolineato come “dopo un’attenta valutazione di tutte le evidenze disponibili, il Comitato valutazione dei rischi per la farmacovigilanza riunito presso l’Agenzia Europea dei Medicinali a Londra, ha concluso che non esiste alcun nesso causale tra i vaccini Fluad e gli eventi avversi segnalati questi giorni”.

Pecorelli ha poi spiegato, attraverso una nota, che l’aumentata frequenza di segnalazioni avverse “risente certamente dell’impatto mediatico su operatori sanitari e cittadini dei primi casi inseriti nella Rete Nazionale di Farmacovigilanza, che hanno determinato il divieto di utilizzo a scopo cautelativo di due lotti adottato dall’AIFA. È particolarmente importante ora ripristinare un clima di fiducia e serenità rispetto alla vaccinazione antinfluenzale e ribadirne l’importanza nella prevenzione delle complicanze dell’influenza, che ogni anno sono causa di migliaia di decessi, specie nella popolazione anziana”.

Molto attento a rassicurare, il presidente dell’Aifa ha poi ribadito che l’esito delle prime analisi effettuate sui vaccini antinfluenzali FLUAD appartenenti ai lotti bloccati (il 143301 e il 142701), “è stato completamente negativo. I risultati dei test hanno confermato la sicurezza di questo vaccino”.

CONDIVIDI