Home News Terremoto in Nepal, migliaia i morti

Terremoto in Nepal, migliaia i morti

850
CONDIVIDI

Strage in Nepal dove due fortissime scosse di terremoto a distanza di 35 minuti l’una dall’altra hanno colpito alle 11,56 ora locale (erano le 8.11 in Italia) il Paese, causando per ora almeno 1500 morti. Ad essere colpite vaste aree dell’India settentrionale e orientale. Il sisma è stato avvertito anche in Tibet nelle città di Lhasa e Shigatse fino in Pakistan e Bangladesh. Almeno 250 persone sono state uccise nel crollo della storica torre Dharahara a Kathmandu. Lo riferisce la polizia nepalese aggiornando un precedente bilancio. La costruzione di nove piani, alta 63 metri, era affollata di turisti al momento della potente scossa.
Il terremoto ha fatto vittime anche sull‘Everest. “E’ un disastro enorme. Ho aiutato nella ricerca e nel soccorso delle vittime in una vasta area disastrata. Ci sono molti morti, molti altri gravemente feriti. Altri moriranno se un elicottero non arriverà il prima possibile”. E’ il drammatico appello su Twitter di un alpinista romeno, Alex Gavan, che si trova al campo base dell’Everest.
A dare l’allarme sulla valanga era stato Agostino Da Polenza, presidente di EvK2Cnr, all’Adnkronos. “Abbiamo subito avuto notizia di una valanga sull’Everest che avrebbe travolto il Campo 1 che si trova a 6mila metri di altitudine e che è arrivata sicuramente al Campo base che si trova a 5.400 metri di altezza”, aveva riferito Da Polenza, sottolineando che i collegamenti sono “difficilissimi”.
Molti al momento sono i dispersi e tante le segnalazioni di persone intrappolate sotto le macerie.