Home Lifestyle Gossip Gigi D’Alessio si converte al partito radicale

Gigi D’Alessio si converte al partito radicale

Il cantante Gigi D'Alessio, che era berlusconiano doc, ha cambiato bandiera: adesso sventola quella del partito radicale

738
CONDIVIDI
Gigi d'Alessio

A cambiarsi una maglietta si impiega un attimo, quasi quanto il tempo necessario a cambiare partito. Dagli stessi politici fino magari al nostro amico più caro, passando per i personaggi famosi in ogni ambito, sono – o forse dovrei dire siamo – sempre tutti pronti a cambiare idea. Da un lato, può essere un bene perché è indice di menti elastiche e flessibili, ma dall’altro lato bisognerebbe andarci un po’ più cautamente. Diciamo solo per una questione di coerenza.

Il soggetto incriminato in questi giorni per aver fatto il salto, metaforicamente si intende, passando da un partito a un altro completamente diverso è il cantante campano Gigi D’Alessio. Spesso protagonista di critiche non troppo gentili e positive nei suoi confronti per il genere di musica che suona e le parole che canta, questa volta Gigi si è lasciato andare a un cambio “radicale”.

Sì, il senso è letterale perché Gigi D’Alessio, che non ha mai neanche provato a negare la sua appartenenza al partito di Silvio Berlusconi, si è ufficialmente iscritto al partito di Marco Pannella, quello Radicale, appunto.

Per celebrare l’evento e per dare la notizia, il cantautore si è fatto un selfie in compagnia dello stesso Pannella. Ovviamente la foto, che ritrae entrambi i personaggi sorridenti, è stata prontamente postata sui principali social network con tanto di hashtag da far venire i brividi: #ilselfiedellalibertà.

Gigi D’Alessio ha cambiato bandiera. Chissà se anche Marco Pannella ha scelto di cambiare musica.