Home News Curiosità Madagascar, trovato il tesoro di capitan Kidd

Madagascar, trovato il tesoro di capitan Kidd

L'ONU sta per mandare in Madagascar un team di esperti per scoprire se si tratta davvero del tesoro di capitan Kidd

985
CONDIVIDI
Capitan Kidd

Chi trova un amico, trova un tesoro, ma chi trova un tesoro si imbatte nelle Nazioni Unite e nella loro costola dell’UNESCO.

Il “chi”, in questo caso è l’archeologo e avventuriero americano Barry Clifford, il quale sostiene di aver scoperto il relitto del galeone Adventure, la nave ammiraglia del celebre pirata scozzese William Kidd.

Avrà avuto le allucinazioni oppure era nel pieno possesso delle sue facoltà mentali? Per scoprirlo, l’ONU ha deciso di inviare un team di esperti in Madagascar per verificare se quanto sostiene l’archeologo americano sia vero oppure no.

Qui si parla però, in particolare, di UNESCO che è proprio l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di educazione, scienza e cultura e deve il suo acronimo alla definizione inglese di United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization.

E allora Ulrike Guerin, uno specialista dell’UNESCO, sarà spedito sul posto, dove ha già detto che esaminerà gli artefatti recuperati sul luogo del ritrovamento – tra questi spicca una barra d’argento di 50 chilogrammi consegnata da Clifford al governo del Madagascar in una cerimonia ufficiale a cui hanno preso parte anche diplomatici americani e britannici – e si assicurerà che gli uomini di Clifford non abbiamo danneggiato il luogo del relitto.