Home News Cronaca Vittorio Sgarbi aggredito da un giornalista a Napoli

Vittorio Sgarbi aggredito da un giornalista a Napoli

1177
CONDIVIDI
Vittorio Sgarbi

Vittorio SgarbiFuori programma per lo storico d’arte Vittorio Sgarbi, aggredito e ferito ad un orecchio pochi minuti prima che iniziasse la sua conferenza dal titolo “Apoteosi del Barocco” prevista per questa sera alle 19.00 a Cappella Sansevero, nel centro storico di Napoli.
Il motivo che ha spinto l’aggressore alla reazione violenta sarebbe stato il rifiuto da parte di Sgarbi di rilasciare un’intervista.

Erano da poco passate le 19.00 e tutto lasciava presagire che la conferenza stesse per avere inizio, quando all’improvviso, nella famosa Cappella Sansevero, si è udito un urlo. Dopo, attimi di panico e confusione mentre il pubblico si guardava attorno meravigliato.

L’aggressore, giornalista e storico dell’arte, si è subito allontanato. Sul posto sono giunte le pattuglie dell’Ufficio prevenzione generale della Questura di Napoli.
Sgarbi, ripresosi dall’accaduto, ha dato il via alla conferenza aprendola con una punta di ironia: “Non avrei mai immaginato che Raimondo di Sangro pensasse anche a me per uno dei suoi esperimenti anatomici”.