Home News Parigi, dipendenti Primark presi in ostaggio e poi liberati

Parigi, dipendenti Primark presi in ostaggio e poi liberati

Diciotto dipendenti di un negozio di Parigi sono stati tenuti sotto scacco da una banda di rapinatori

999
CONDIVIDI

Ancora paura a Parigi, ma questa volta tra gli autori non dovrebbero esserci terroristi. Solo, si fa per dire, una banda di rapinatori che ha tenuto sotto scacco alcuni dipendenti di un negozio.

Il negozio in questione è il Primark di Villeneuve-la-Garenne, situato nell’hinterland di Parigi. I diciotto dipendenti che si trovavano all’interno del negozio sono stati evacuati dalle teste di cuoio francesi, secondo quanto ha riferito la polizia.

Le diciotto persone, quindi, erano state prese in ostaggio da una banda armata che si era asserragliata nel magazzino. Sono stati portati in salvo, ma i rapinatori non sono stati fermati contestualmente. Le ricerche, infatti, dei tre autori del tentato colpo stanno proseguendo ancora in queste ore.

La fonte della polizia ha spiegato ai media francesi che “verso le 6:30 due o tre malviventi armati sono penetrati nel negozio Primark”. A lanciare l’allarme sarebbe stato un dipendente del negozio stesso, situato nel centro commerciale Quartz, che ha mandato un sms.

Tutto è bene quel che finisce bene insomma e se si riesce a sfruttare la possibilità di catturare i tre malviventi è chiaramente anche meglio. Certo è che in una città, ultimamente, troppe volte bersaglio di attentanti ed episodi di terrorismo vari anche il minimo colpo provoca grandi preoccupazioni.

CONDIVIDI