Home Varie Teatro Mutaverso Teatro porterà il teatro anche lì dove non è mai stato

Mutaverso Teatro porterà il teatro anche lì dove non è mai stato

Mutaverso Teatro ritorna con nuovi spettacoli fino al 26 maggio 2017: i prossimi due, all'auditorium Centro Sociale, sono IT’S APP TO YOU e È LA PIOGGIA CHE VA

1347
CONDIVIDI
Teatro Mutaverso
Teatro Mutaverso

Ha già aperto il sipario Mutaverso Teatro, la seconda stagione di Erre Teatro, con ben 10 appuntamenti (di cui i primi due già andati) dal 2 gennaio al 26 maggio 2017.
Una stagione particolare, itinerante, che porterà il teatro anche lì dove non è mai stato. Diverse sono, infatti, le location salernitane – anche inusuali – dove si terranno gli spettacoli.
Mutaverso, che ha l’ideazione e direzione artistica di Vincenzo Albano, il sostegno del Comune di Salerno e la collaborazione di Puracultura e Scene contemporanee, ha presentato il secondo appuntamento pochi giorni fa, venerdì 20 gennaio 2017, alle ore 21, all’Auditorium Centro Sociale (via R. Cantarella 22 / Quartiere Pastena), “Ho.me.”.
Spettacolo di Valentina Gamma, vincitore della III Edizione del Bando AMAPOLA R-esistenze Creative della FE Fabbrica dell’Esperienza e prodotto da Vernicefresca Teatro, con Jessica Festa, Martha Festa, Rossella Massari, Arianna Ricciardi, regia di Massimiliano Foà, sonorizzazioni e musiche originali di Massimo Cordovani, costumi Simonetta Ricciarelli, elementi scenografici e disegno luci Maurizio Iannino.
La vita di due sorelle, fatta di certezze e di divieti mossi da un atavico terrore nei confronti di tutto ciò che è diverso, si svolge su una collina affacciata sul mare, dal quale un giorno arriva una straniera. Chi viene da fuori è per sua natura diverso, sbagliato. Bisogna educarlo, insegnargli a stare al mondo, ma presto ci confonde: chi è chi? Quali sono le regole che avevamo stabilito e alle quali ci eravamo aggrappati? Nell’incontro con l’altro crollano i muri e ci si accorge, stupiti, che la casa è, prima di tutto, corpo e anima.

Carnet 9 spettacoli: intero 85 euro, ridotto 70 euro
Info e prenotazioni: info@erreteatro.it – 348 0741007
Ufficio stampa: info@puracultura.it; 339 7099353

MUTAVERSO Teatro (la) seconda stagione
ideazione e direzione artistica di Vincenzo Albano
Salerno
gennaio / maggio 2017

NOTA DI PRESENTAZIONE: Mutaverso Teatro ritorna con 10 nuovi appuntamenti dal 2 gennaio al 26 maggio 2017, con la sua identità progettuale in itinere, la sua ostinata utopia, le sue – non trascurabili – conferme e sinergie. Mutaverso Teatro in questo senso intende mostrarsi al territorio non esclusivamente come Stagione ma, soprattutto, come luogo di ipotesi sulle possibilità del teatro aperto a tutti, come strumento di partecipazione sociale, di confronto culturale e operativo con altre realtà salernitane e non, perché è questa l’eredità che lascia un’iniziativa che prova a mettere in relazione, prima ancora che gli artisti, soprattutto le persone. Come appunto in questo caso.
In quest’ottica, l’amministrazione cittadina ha ritenuto di poter confermare attenzione verso Erre Teatro, così come i partner concreto sostegno alla diffusione delle proposte, non solo attraverso canali social e media, ma anche con ulteriori occasioni d’approfondimento. Non per ultimo il pubblico, che ringrazio per la presenza di questi anni e che, spero, rinnoverà il suo lusinghiero interesse.
Le proposte di Mutaverso Teatro seguono logisticamente un percorso itinerante. Si è iniziato nella Chiesa di Santa Apollonia a gennaio (con l’anteprima progettuale ITACA / La bottega dei ritorni), per poi proseguire in zona orientale nella sala Auditorium del Centro Sociale di Pastena, fino a ritornare ancora nel cuore della città e nello specifico anche in due palazzi del centro storico di Salerno (Palazzo Conforti in Via Tasso e Casa Santangelo in via Da Procida). Il Piccolo Teatro del Giullare accorda infine l’ospitalità per la conclusione di Stagione, per esigenze specifiche dello spettacolo finale.
Una considerazione conclusiva su ITACA / La bottega dei ritorni, una personale fantasia di censimento (ovvio, non esaustivo) delle risorse artistiche territoriali, via dalla nostra città per scelta o esigenza. ITACA / La bottega dei ritorni è quindi, di fatto, una piccola residenza artistica che riunirà operativamente alcuni attori di Salerno e provincia, i quali prenderanno parte al laboratorio di Nerval Teatro “La Germania che ho in testa”, a cura di Maurizio Lupinelli. Mi sembrava interessante riunire (e mi auguro unire) percorsi professionali autoctoni, differenti, non solo attorali, purtroppo parcellizzati e spesso reciprocamente ignoti per contingenze o disattenzione.
ITACA / La bottega dei ritorni è un tentativo di relazione anche con chi è rimasto in città o vi è tornato, l’inizio di scoperta, l’embrione di un “fronte comune”. È necessario iniziare.

Vincenzo ALBANO

PROGRAMMA dei rimanenti 9 spettacoli
di Mutaverso Teatro

20 gennaio 2017 – auditorium Centro Sociale (via R. Cantarella 22 / Quartiere Pastena)
Vernicefresca Teatro
HO.ME di Valentina Gamma
con Jessica Festa, Martha Festa, Rossella Massari, Arianna Ricciardi
regia Massimiliano Foà
sonorizzazioni e musiche originali Massimo Cordovani

3 febbraio 2017 – auditorium Centro Sociale
Bahamut
IT’S APP TO YOU (o del solipsismo)
ideazione e regia Leonardo Manzan
di e con Leonardo Manzan, Andrea Delfino, Paola Giannini
dramaturg Camilla Mattiuzzo

17 febbraio 2017 – auditorium Centro Sociale
Compagnia Ziba
È LA PIOGGIA CHE VA
drammaturgia Laura Belli, Lorenzo Torracchi, Marco Cupellari
con Laura Belli, Lorenzo Torracchi
regia Marco Cupellari

3 marzo 2017 – auditorium Centro Sociale
Dynamis Teatro
GARWALF
ideazione e realizzazione Dynamis
con Francesco Turbanti, Marta Vitalini
regia Andrea De Magistris, Giovanna Vicari

17 marzo 2017 – auditorium Centro Sociale
Piccola Compagnia Dammacco
ESILIO
ideazione, drammaturgia e regia Mariano Dammacco
in collaborazione con Serena Balivo
con Serena Balivo, Mariano Dammacco

7 aprile 2017 – auditorium Centro Sociale
La Ballata dei Lenna
IL PARADISO DEGLI IDIOTI
drammaturgia e regia Paola Di Mitri
con Nicola Di Chio, Paola Di Mitri, Miriam Fieno, Francesco Marilungo

22 aprile 2017 – auditorium Centro Sociale
Frosini Timpano
ACQUA DI COLONIA
testo, regia e interpretazione Elvira Frosini, Daniele Timpano
*inizio spettacolo ore 20.30

5 maggio 2017
#1 CASA SANTANGELO, via G. Da Procida 41
dalle ore 17.00 alle ore 01.00
6 maggio 2017
#2 PALAZZO CONFORTI, via Tasso 56
dalle ore 17.00 alle ore 01.00
7 maggio 2017
#3 CHIESA DI SANTA APOLLONIA, via San Benedetto
dalle ore 21.00 alle ore 24.00
Alessandra Crocco e Alessandro Miele
Progetto Demoni
DEMONI FRAMMENTI
#1 MARIA, #2 LIZA per n. 1 spettatore alla volta
#3 STAVROGHIN per n. 10 spettatori alla volta
di e con Alessandra Crocco, Alessandro Miele

26 maggio 2017 – Piccolo Teatro del Giullare, via Vernieri (Traversa Incagliati n. 2)
Big Action Money
ILLUSIONI
di Ivan Vyrypaev
traduzione e regia Teodoro Bonci del Bene
con Carolina Cangini, Kristina Likhacheva, Jacopo Trebbi, Teodoro Bonci del Bene

INIZIO SPETTACOLI ORE 21.00 DOVE NON DIVERSAMENTE INDICATO

BIGLIETTO INTERO 12 EURO
BIGLIETTO RIDOTTO 10 EURO – VALE PER UNDER 25, STUDENTI UNIVERSITARI, OVER 65
CONVENZIONI PER I TESSERATI ARCI, INFORMAGIOVANI SALERNO E PER GLI ALLIEVI DEI LABORATORI TEATRALI DI SALERNO E PROVINCIA
NB: NON SONO PREVISTE RIDUZIONI SUL BIGLIETTO
ED È OBBLIGATORIA PER TUTTI LA PRENOTAZIONE

SOLO PER LO SPETTACOLO DEMONI (5 / 6 / 7 MAGGIO 2017)
INGRESSO AD UN SINGOLO FRAMMENTO: 5 EURO
INGRESSO COMPLETO AI 3 FRAMMENTI: 12 EURO (INTERO)
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

CARNET 9 SPETTACOLI
INTERO 85 EURO / RIDOTTO 70 EURO

VERNICE FRESCA TEATRO in HO.ME
da un’idea di Martha Festa
drammaturgia Valentina Gamna
con Jessica Festa, Martha Festa, Rossella Massari, Arianna Ricciardi
regia Massimiliano Foà
sonorizzazioni e musiche originali Massimo Cordovani
costumi Simonetta Ricciarelli
elementi scenografici e disegno luci Maurizio Iannino

Vincitore della III Edizione del Bando AMAPOLA R-esistenze Creative della FE Fabbrica dell’Esperienza

Una città affacciata sul mare, una collina da cui si avvistano balene, mucchi di scarpe senza più padrone e una vicina che se ne va in giro con un fucile carico. Questa è la vita delle due sorelle di Ho.me.
Una vita fatta di certezze e di divieti mossi da un atavico terrore nei confronti di tutto ciò che è diverso. Un giorno, però, dal mare arriva una straniera.
HO.ME racconta di come l’uomo, in un mondo sempre più ostile, tenti di proteggersi da una fine che sente imminente. I personaggi inventano stratagemmi per sentirsi più sicuri e, così facendo, diventano ogni giorno più soli. Trattengono le redini con forza quando invece basterebbe solo lasciarsi andare, lasciar andare. [Valentina Gamna]

La casa sostiene l’uomo, protegge la sua incolumità dalle bufere del cielo e da quelle della vita. Le porte sempre sprangate, però, si possono dimenticare aperte. E allora qualcuno può arrivare, dal mare, dopo un lungo viaggio. Chi viene da fuori è per sua natura diverso, sbagliato. Bisogna educarlo, bisogna insegnargli a stare al mondo. E presto ci confonde: chi è chi? Quali sono le regole che avevamo stabilito e alle quali ci eravamo aggrappati?
Nell’incontro con l’altro crollano i muri e ci si accorge, stupiti, che la casa è, prima di tutto, corpo e anima.

VERNICE FRESCA TEATRO
L’Associazione Vernicefresca nasce come centro di didattica teatrale e dei linguaggi dello spettacolo dal vivo per la formazione, l’intercultura e la ricerca delle nuove generazioni.
Nel 2003 la presidente Nadia Marcelli avvia un laboratorio interdisciplinare sulle arti dello spettacolo rivolto ai giovani della città; l’idea era quella di essere promotore di un progetto di utilità sociale; si avvale per questo dell’esperienza di Gianni Berardino, direttore artistico de La Lut-La Libera università del teatro di Siena, centro di produzione e ricerca teatrale.
Da questo laboratorio è nato un gruppo di giovani che nel dicembre 2004 si è esibito in una dimostrazione pubblica. Il successo riscontrato in quella occasione e la costatazione di un bisogno latente, presso i giovani, non solo di cultura, ma di percezione di una “dimensione interiore creativa e vitale”, trasformano il desiderio di realizzare un’idea in un tentativo concreto: far riappropriare i giovani di quella “dimensione” che è presente, in varie forme, in ciascuno di noi, ma che troppo spesso è messa in disparte dalle dinamiche e dalle convenzioni della società contemporanea, le quali ci dirottano su altre strade di affermazione, fuori o dentro la comunità stessa. Alla base di tutto questo c’è soprattutto la consapevolezza che lo sviluppo e la crescita, anche economica, di un territorio, passano attraverso lo sviluppo culturale e sociale, senza il quale il ciclo della vita di una comunità risulterebbe incompleto e fragile; il teatro e le arti dello spettacolo possono a nostro avviso configurarsi come metodologia di intervento per uno sviluppo culturale sostenibile, uno strumento per esprimere diversità, per valorizzare e comprendere luoghi, tradizioni e persone, per veicolare in maniera non convenzionale contenuti e concetti culturali, estetici ed artistici.
Oggi l’associazione Vernicefresca, oltre alla formazione di giovani artisti, mira alla formazione del pubblico delle arti dello spettacolo per avvicinarlo alla loro fruizione, ma anche alla formazione di esperti in grado di sviluppare e creare nuove progettualità in ambito culturale e sociale da poter sviluppare sul territorio.
L’associazione Vernicefresca si occupa di: ideazione, produzione, organizzazione e promozione di spettacoli e altri eventi culturali (festival, rassegne, concorsi, incontri, dibattiti, produzione e proiezione di cortometraggi e filmati); organizzazione seminari e corsi di formazione per conto di enti pubblici e privati, agenzie di sviluppo, associazioni e cooperative.
Alcuni giovani che hanno iniziato nel 2003 come allievi sono diventati “risorsa” per Vernicefresca e per il territorio.

Nadia Marcelli Presidente. Direttore artistico
Rossella Massari Vicepresidente. Responsabile eventi e progetti
Jessica Anna Festa Segretario. Segreteria organizzativa e distribuzione
Chiara Iannaccone Consigliere. Consulente eventi e progetti. Responsabile pubbliche relazioni

website: www.vernicefrescateatro.it