Home News Cronaca Pedofilia su social network. Arrestato 38enne napoletano

Pedofilia su social network. Arrestato 38enne napoletano

Attraverso il web, l'uomo di San Giorgio a Cremano (NA) ha adescato una bambina di 10 anni

1782
CONDIVIDI
I pericoli della rete

E’ stato rinchiuso nella Casa Circondariale di Poggioreale (Napoli) il trentottenne di San Giorgio a Cremano (NA) arrestato con l’accusa di diffusione e produzione di materiale pedopornografico.

Le manette ai polsi dell’uomo, peraltro già noto alle forze dell’ordine per reati dello stesso tipo, sono scattate nel primo pomeriggio di ieri dopo la denuncia pervenuta al Commissariato di P.S. di San Giorgio.

Secondo l’accusa mossa dalla Procura della Repubblica di Napoli, il trentottenne, attraverso un social network, avrebbe adescato una ragazzina di 10 anni, ospite di una casa di accoglienza, e l’avrebbe indotta a scambiarsi foto di nudo. Inoltre avrebbe provato anche a convincere la bambina ad avere rapporti sessuali con lui. Il tutto sempre attraverso messaggi audio e video scambiati sulle piattaforme social.

E sono proprio queste ultime le più attenzionate da parte delle Forze dell’ Ordine perché è nel web che si rileva un preoccupante aumento di reati di pedofilia.

Dal rapporto di fine anno del Ministero dell’ Interno è emerso che nel corso del 2016 sono stati ben 313 i minori adescati su internet.

La Polizia Postale con il Centro Nazionale per il contrasto alla pedopornografia, che si occupa in generale della difesa dei ragazzini in internet, lo scorso anno ha avviato 576 indagini che hanno portato all’arresto di 51 persone  e alla denuncia di altre 449.