Home Stasera in tv Stasera in tv sulla Rai, 10 gennaio 2017

Stasera in tv sulla Rai, 10 gennaio 2017

Cosa c'è stasera in tv? Guida ai programmi tv di stasera martedì 10 gennaio 2017. Film, telefilm, sport, fiction, programmi su Rai1, Rai2, Rai3, Rai4, Rai5, RaiMovie, RaiPremium, RaiGulp, RaiYoYo, RaiStoria, RaiScuola, RaiNews, RaiSport1, RaiSport2

1019
CONDIVIDI
Stasera in tv su RAI1 I bastardi di Pizzofalcone, con Alessandro Gassman e Alessandra Crescentini
Stasera in tv su RAI1 I bastardi di Pizzofalcone, con Alessandro Gassman e Alessandra Crescentini

Cosa c’è stasera in tv e programmi tv stasera: vediamo quali sono i programmi tv di stasera martedì 10 gennaio 2017.
Riecco la consueta rubrica di Stasera in tv che presenta i programmi tv di questa sera di martedì 10 gennaio 2017: che evidenzia cosa c’è stasera in tv sulla RAI.
Quali Film, telefilm, sport, fiction, programmi tv RAI 1, RAI 2, RAI 3, Rai4, Rai5, RaiMovie, RaiPremium, RaiGulp, RaiYoYo, RaiStoria, RaiScuola, RaiNews, RAI Sport 1, Rai Sport 2 offrono stasera in TV in prima serata e seconda serata ai telespettatori?

Stasera in Tv, vediamo quali sono i programmi tv stasera. Vediamo cosa offre stasera in tv la RAI, i programmi tv stasera di RAI: su RAI 1, RAI 2, RAI 3, Rai4, Rai5, RaiMovie, RaiPremium, RaiGulp, RaiYoYo, RaiStoria, RaiScuola, RaiNews, RAI Sport 1, Rai Sport 2. Buona visione a tutti!

Rai 1RAI1 – 21:25
I Bastardi di Pizzofalcone

Secondo appuntamento con la nuova fiction di RAI1 “I bastardi di Pizzofalcone” con Alessandro Gassman e Alessandra Crescentini e la regia di Carlo Carlei.
I poliziotti di Pizzofalcone erano corrotti e la Questura ha deciso di chiudere il commissariato, i nuovi investigatori mandati a sostituire i colleghi, sono gli scarti degli altri commissariati. L’ispettore Lojacono però non riesce a starsene in panchina e, quando una telefonata segnala un caso entra immediatamente in azione. La vittima è una ricca benefattrice, moglie di un importante notaio della Napoli altolocata. L’indagine gli verrebbe tolta dalle mani, se non fosse per l’intervento dell’affascinante pubblico ministero, Laura Piras, incaricata del caso…
La brillante risoluzione dell’omicidio della moglie del notaio è riuscita a sdoganare I Bastardi di Pizzofalcone. Un nuovo caso da risolvere arriva nel cuore della notte. Due anziane nobildonne dell’aristocrazia napoletana, assistono all’omicidio del loro autista. Le indagini condotte da Lojacono e dai suoi colleghi rivelano un passato malavitoso della vittima. Dunque si potrebbe ipotizzare un banale regolamento di conti. Un altro omicidio però, che si scoprirà avere un diretto collegamento con il primo e con altre morti del passato, svelerà nuovi e sorprendenti scenari.

Stasera in tv su RAI1 I bastardi di Pizzofalcone, con Alessandro Gassman e Alessandra Crescentini
Stasera in tv su RAI1 I bastardi di Pizzofalcone, con Alessandro Gassman e Alessandra Crescentini

L’ispettore Giuseppe Lojacono, romano d’origine e siciliano di adozione, viene trasferito a Napoli e viene chiamato dalla questura a far parte della squadra del commissario Palma, uomo dai modi gentili, poliziotto integerrimo, a cui, in attesa della agognata promozione, viene affidata una squadra di agenti che non ha scelto, per di più macchiati di una qualche colpa e per questo ritenuti poliziotti scomodi dai dirigenti dei commissariati di appartenenza che non vedevano l’ora di liberarsene. Tratta dai romanzi di Maurizio de Giovanni.
La regia de I Bastardi di Pizzofalcone è di Carlo Carlei.
Interpreti de I Bastardi di Pizzofalcone: Alessandro Gassmann, Carolina Crescentini, Antonio Folletto, Tosca d’Aquino, Massimiliano Gallo, Gianfelice Imparato, Simona Tabasco, Gennaro Silvestro, Gioia Spaziani, Francesco Guzzo.

RAI1 – 23:30
Porta a Porta

La seconda serata di Rai Uno nel salotto di Bruno Vespa: con i suoi ospiti approfondisce i temi di attualità, cronaca e politica.
Porta a Porta per la regia di Marco Aleotti

Rai 2

RAI2 – 20:50
NAPOLI – SPEZIA

Ottavi di finale della Tim cup

Stasera in tv su Rai2 Napoli - Spezia, ottavi di Coppa Italia
Stasera in tv su Rai2 Napoli – Spezia, ottavi di Coppa Italia

Al via gli ottavi di finale della Coppa Italia (Tim Cup) 2017 con Napoli – Spezia: la squadra di Sarri dovrà vedersela contro lo Spezia, squadra ligure che prosegue la bella avventura dopo che nei due turni precedenti di Coppa Italia è riuscita ad eliminare Palermo e Udinese. Ora però devono incontrare allo Stadio San Paolo la squadra allenata da mister Sarri che può schierare un attacco a dir poco stellare con il duo composto da Lorenzo Inisgne e Dries Mertens. Chi supererà il turno affronterà nei quarti di finale di Coppa Italia la vincente di Fiorentina – Chievo.

RAI2 – 23:05
SBANDATI
Ospite della puntata Iva Zanicchi

Tante novità in casa “Sbandati”, la trasmissione tv di Rai2 condotta da Gigi e Ross e in onda martedì 10 gennaio alle 23.05, che analizza il meglio e il peggio della tv. Ospite della nuova puntata Iva Zanicchi e tre nuovi panelist, Costantino della Gherardesca, Madame Sisì e il giornalista Massimo Ugolini, che insieme a Matteo Bordone (giornalista, conduttore radiofonico e blogger italiano), Alessandro Di Sarno (comico e conduttore), Il Pancio (fenomeno del web), Giulia Salemi (modella), Velia Lalli (comica) e Filippo Giardina (comico attore) siederanno al tavolo degli “sbandati” per commentare in maniera giocosa e irriverente tutto ciò che fa comunicazione.

Stasera in tv su Rai 2, Sbandati con Gigi e Ross
Stasera in tv su Rai 2, Sbandati con Gigi e Ross

Il meglio e il peggio della programmazione della settimana tra programmi televisivi, format internazionali e nuove trasmissioni in arrivo, dai canali nazionali e locali, con un’attenzione particolare ai social e al web. Anche questa settimana ci saranno delle rubriche molto divertenti che metteranno a dura prova la polemica giocosa dei panelist chiamati a commentare i video più strani e divertenti della settimana tv e web appena trascorsa. 

Rai 3

RAI3 – 20:10
GAZEBO SOCIAL NEWS
Da lunedì 9 gennaio i nuovi appuntamenti

Programma tv ideato e condotto da Diego Bianchi in arte Zoro, in diretta dal Teatro delle Vittorie in Roma.
E’ tornato l’appuntamento con “Gazebo Social News”: la trasmissione andrà in onda dal lunedì al venerdì alle 20.10, su Rai3. Inoltre, da domenica 15 gennaio riprende l’appuntamento in seconda serata, con degli speciali-evento una volta al mese.
I telespettatori ritroveranno ovviamente il gruppo al completo: Diego Bianchi, i giornalisti Francesca Schianchi e Marco Damilano, il vignettista Marco D’Ambrosio – Makkox, il tassista Mirko -Missouri4, i musicisti Roberto Angelini e Giovanni Di Cosimo e la resident band.

RAI3 – 20:40
Un posto al sole

Come in un vero e proprio condominio gli abitanti di Palazzo Palladini non sono semplici vicini di casa, ma amici, nemici e talvolta amanti.

RAI3 – 21:15
La regola del silenzio – Film

Film, ispirato all’omonimo romanzo di Neil Gordon e diretto e interpretato da Robert Redford.
CAST: Shia LaBeouf, Julie Christie, Susan Sarandon, Brendan Gleeson, Jackie Evancho, Richard Jenkins, Stanley Tucci e Nick Nolte.
Jim Grant è un avvocato e un padre vedovo che cresce la figlia nei sobborghi di Albany, NY …

Stasera in TV Rai 4

RAI4 – 21:05
CASINO’ ROYALE
Per tre martedì gli 007 interpretati da Daniel Craig

“Il mio nome è Bond: James Bond”: tutti noi conosciamo questa storica presentazione. Mentre si sta parlando di una probabile conferma di Daniel Craig nei panni dell’agente James Bond. Dopo aver furoreggiato per le strade di Roma con le sue formidabili auto, Craig è corteggiato dai produttori storici della saga, Barbara Broccoli e Michael Wilson, e dalla Sony, che distribuisce le pellicole, per due nuovi film.
In attesa di poter rivedere l’attore con lo smoking più famoso dello schermo, un ciclo di tre appuntamenti da non perdere, non solo per gli amanti di Bond ma per tutti gli appassionati di cinema: CASINO’ ROYALE, QUANTUM OF SOLACE e SKYFALL.

Stasera in tv su Rai4 CASINO' ROYALE con Daniel Craig
Stasera in tv su Rai4 CASINO’ ROYALE con Daniel Craig

In CASINO’ ROYALE, Bond è chiamato a confrontarsi con Le Chiffre, banchiere delle organizzazioni terroristiche mondiali. Per fermarlo e smantellare la rete terroristica a lui collegata, Bond deve battere Le Chiffre in un torneo di poker milionario al Casino Royale. Il film, segna l’esordio nei panni di James Bond dell’attore britannico Daniel Craig, supportato da un cast di star internazionali.
Judi Dench appare ancora una volta nel ruolo di M, capo dei servizi segreti britannici. Vesper Lynd, la prima donna di cui James Bond si innamora, è interpretata dall’attrice francese Eva Green, mentre il danese Mads Mikkelsen recita la parte di Le Chiffre, coinvolto nel riciclaggio internazionale di denaro sporco e avversario di Bond nella partita a poker milionaria attorno alla quale si dipana la trama del film.

Stasera in TV Rai 5

RAI5 – 20:15
LA LIBERTÀ DI BERNINI

Bernini e la città (1655 – 1669)

La Cattedra piantata nell’abside di San Pietro come una visione del Paradiso; un imperatore romano, Costantino, che cavalca nei corridoi del Vaticano; un elefante, alle spalle del Pantheon, si carica un obelisco sulla groppa. Sono le opere cariche di suggestioni, protagoniste del nuovo episodio della serie “La libertà di Bernini”, in onda martedì 10 gennaio alle 20.15 su Rai5.
La cometa di Cristina di Svezia brilla sulla Porta del Popolo; dieci angeloni planano sul ponte, di fronte alla Mole Adriana; una foresta di colonne avvolge Piazza San Pietro.
Bernini reinventa Roma, interagisce con gli spazi, mischia le carte, confonde verità e finzione, interno ed esterno. Di più: l’artista disegna gli interni come se fossero spazi aperti e gioca con la luce. Al centro della Sala Ducale, nel cuore del Vaticano, un gruppo di angeli bambini sventolano un ampio panneggio e la chiesa di S. Andrea al Quirinale si muove come una vorticosa spirale. Vero e falso, realtà e rappresentazione, sono ormai categorie dello spirito.
Il professore Tomaso Montanari racconta la vita e le opere del padre del Barocco Gian Lorenzo Bernini nella serie in otto puntate “La libertà di Bernini”. In ogni episodio, Montanari descrive il percorso di questo genio dell’arte italiana, seguendolo anno dopo anno lungo gli 80 anni di vita dell’artista. Di origini fiorentine, Bernini era nato a Napoli nel 1598. Il suo arrivo a Roma, negli anni di papa Paolo V Borghese e la conoscenza del cardinal nipote Scipione Borghese, gli aprirono la strada di un precoce successo. Dalle sculture della Galleria Borghese al Baldacchino di San Pietro, dai busti ai ritratti pittorici, da Santa Bibiana a Sant’Andrea al Quirinale, dall’Estasi di Santa Teresa al corpo morente della Beata Ludovica Albertoni, in ogni puntata la lettura critica delle opere si integra con il contesto storico e con lo sguardo alla produzione artistica del suo tempo, per un vero e proprio viaggio nella Roma del ‘600.

RAI5 – 21:15
LA GUERRA DEI FIORI ROSSI – Film
Storia di un bimbo in un convitto della Cina comunista

Il punto di vista di un bambino di quattro anni che cresce in un convitto della Cina comunista. Lo racconta il regista Zhang Yuan nel film “La guerra dei fiori rossi”, che Rai Cultura trasmette martedì 10 gennaio alle 21.15 su Rai5.
Il piccolo protagonista di questa storia cerca inizialmente di conquistare gli ambiti fiori rossi che nel convitto distinguono i bravi bambini da quelli meno bravi: nell’arco del film il suo atteggiamento cambierà, fino ad attuare una serie di proteste verso il ristretto mondo dell’asilo, per quanto possibile a un bambino di 4 anni.

Rai Movie

Rai Premium

Rai Gulp

Rai YoYo

Rai Storia

RAI STORIA – 21:10
GRANDI DISCORSI DELLA STORIA
La guerra fredda

Dalle profetiche parole del presidente americano Ronald Reagan “Mr. Gorbaciov tear down this wall!” davanti alla Porta di Brandeburgo, in una Berlino ancora divisa dallo storico muro, alla solenne promessa del leader sovietico Michael Gorbaciov all’assemblea generale delle Nazioni Unite, che segna l’inizio del disarmo nucleare e della fase di disgelo tra le superpotenze. Parole che Aldo Cazzullo ricorda in “I grandi discorsi della Storia”, che Rai Cultura propone martedì 10 gennaio alle 21.10 su Rai Storia.
In primo piano anche il discorso “The iron curtain” di Winston Churchill all’Università di Fulton, che segna l’inizio della Guerra Fredda, la vigorosa opposizione di Nikita Krusciov nel 1960 alla pretesa di imperialismo degli Stati Uniti; il toccante “ich bin ein Berliner” di John F. Kennedy nel 1963, e l’emozionante discorso di Willi Brandt per festeggiare la caduta del muro di Berlino, in una città e un’Europa di nuovo unita.
Oltre all’analisi retorica e linguistica di Flavia Trupia e la consulenza storica di Agostino Giovagnoli, non mancano i contributi dei giornalisti Sergio Romano, Lucio Caracciolo e dello scrittore Nicolai Lilin, autore di “Educazione siberiana”.
Grandi Discorsi della Storia è un programma tv condotto da Aldo Cazzullo, scritto da Erika Brenna, Aldo Cazzullo, Luciano Palmerino, per la regia di Tommaso Vecchio e Jovika Nonkovic.

RAI STORIA – 22:10
ITALIANI
Tina Modotti. Una vita in scena

“Mi considero una fotografa, niente di più. Io cerco di produrre non arte, ma oneste fotografie, senza distorsioni o manipolazioni. La fotografia rappresenta il medium più soddisfacente per registrare con obiettività la vita in tutti i suoi aspetti ed è da questo che deriva il suo valore di documento”. Parole di Tina Modotti, al secolo Assunta Adelaide Luigia Modotti Mondini, attrice, fotografa, antifascista, comunista, rivoluzionaria, attivista. A lei “Italiani” il programma tv di Rai Cultura in onda martedì 10 gennaio alle 22.10 su Rai Storia, con un’introduzione di Paolo Mieli, dedica “Tina Modotti. Una vita in scena” di Brigida Gullo, con la regia di Federico Cataldi.
Classe 1896, di Udine, parte giovanissima dal Friuli per raggiungere, come molti in quegli anni, gli Stati Uniti d’America e qui, grazie al suo talento, diventa prima attrice di teatro e poi star di Hollywood. Hollywood però non la cattura completamente, Tina Modotti preferisce rimanere dietro l’obiettivo e segue l’esempio del suo maestro e compagno di vita, il famoso fotografo americano Edward Weston. La sua terra di elezione è il Messico post rivoluzionario degli anni ’20, in cui si respira libertà di espressione e la cultura è strettamente legata alla politica.
Tina si iscrive nel 1927 al Partito Comunista Messicano, diventa amica prima di Frida Khalo, e poi anche di Diego Rivera: il suo rapporto con i muralisti e con Rivera in particolare diventa un vero e proprio sodalizio artistico. La politica per Tina diventa un tutt’uno con la sua arte: le sue fotografie diventano “nature morte politiche” come sottolinea nella sua intervista, la storica e critica della fotografia Roberta Valtorta.
Tina si impegna nell’antifascismo: è in prima linea e alla polizia politica fascista il suo attivismo non sfugge. Con l’aiuto dello storico Mauro Canali, la puntata ripercorre parallelamente al racconto della sua vita, ciò che le spie fasciste dislocate all’estero, rilevano puntualmente della “pericolosa comunista Modotti”. È proprio a causa del suo impegno politico che Tina si trova, nel 1930, ad abbandonare il Messico per approdare dapprima a Berlino e successivamente a Mosca. Proprio qui, Tina ritrova una sua vecchia conoscenza,  un altro giovane comunista, anch’egli italiano, di Muggia: Vittorio Vidali. Il loro diventa subito un sodalizio sentimentale e  politico che accompagna Tina per tutto il resto della sua vita. La loro vera avventura politica e rivoluzionaria è la Guerra di Spagna. Nel momento in cui la Repubblica spagnola viene attaccata da Francisco Franco, Tina e Vittorio non esitano a lasciare Mosca e difendere gli ideali mettendo a rischio le loro stesse vite. Dopo tre anni di guerra civile, in seguito alla sconfitta del fronte popolare, i due  fanno ritorno in Messico, ma gli strascichi della guerra minano la salute di Tina, che muore di infarto a Città del Messico all’alba del 6 gennaio 1942. Sulla sua tomba l’epitaffio scritto dall’amico e poeta Pablo Neruda.
A dar vita al racconto anche due attori, Dajana Roncione, nei panni di Tina Modotti e Jerry Mastrodomenico che interpreta Vittorio Vidali.
Tra i personaggi parlano della Modotti: Claudio Natoli (docente di Storia Contemporanea all’Università di Cagliari), Christiane Barckhausen Canali (scrittrice e biografa di Tina), Mauro Canali (storico) e Roberta Valtorta (storica e critica della fotografia).

Rai Scuola

Rai News

Rai Sport 1